GIUSEPPE GIACOBAZZI – Il comico romagnolo al Teatro Verdi di Pordenone

0

Dopo lo strepitoso successo di “Noi, mille volti e una bugia”, Andrea Sasdelli, conosciuto ai più come Giuseppe Giacobazzi, comico romagnolo amatissimo dal pubblico, torna a grande richiesta dal vivo nei teatri d’Italia, questa volta per presentare il suo nuovissimo spettacolo dal titolo “Il pedone. Luci, ombre e colori di una vita qualunque”. L’appuntamento da non perdere in Friuli Venezia Giulia è in programma per il prossimo venerdì 21 aprile 2023 al Teatro Verdi di Pordenone (inizio ore 21.00).

I biglietti per lo spettacolo, organizzato da Zenit srl e Scoppio Spettacoli, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG e il teatro stesso, sono in vendita su Ticketone.it e in tutti i punti vendita del circuito. Tutte le info e i punti autorizzati su www.azalea.it.

 

“Il pedone. Luci, ombre e colori di una vita qualunque”, è il nuovo spettacolo di Giuseppe Giacobazzi, che racconta del paragone tra la nostra vita e quella vissuta su una scacchiera. In una società dove tutti sognano di essere dei pezzi pregiati, brilla il fascino della normalità. Un’ora e mezza di spettacolo, un’ora e mezzo di partita, un’ora e mezzo di monologo comico ma al tempo stesso interiore, che lascia lo spettatore incollato e attento nello scoprire la mossa successiva. In “Il pedone. Luci, ombre e colori di una vita qualunque” vediamo un Giacobazzi sempre più distante dal cabaret vecchio stile e sempre più vicino alla narrazione propria del teatro comico, in un percorso dove non si abbandona mai la risata, presente come in ogni altro spettacolo, ma che diventa anche strumento di riflessione.

 

Andrea Sasdelli, in arte Giuseppe Giacobazzi: comico romagnolo doc, è tra i personaggi di punta di Zelig, trasmissione tv che lo vede protagonista in tutte le edizioni, fin dal lontano 2006. Il suo debutto sul palco risale invece al 1993, al fianco di colleghi come Duilio Pizzocchi e Natalino Balasso. Nel 2001 va in stampa il suo primo libro di poesie irriverenti, “Sburoni si nasce”; nel 2008 esce “Una vita da paura” che diventa subito un best seller; nel 2009 arriva ”Quel tesoro di mio figlio”, scritto a 4 mani con l’amico di sempre Duilio Pizzocchi. Nel 2011 è tra gli attori del film “Baciato dalla fortuna”, al fianco di Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman mentre a Natale dello stesso anno debutta nel cinepanettone “Vacanze di natale a Cortina” insieme a Christian De Sica. L’esperienza sul grande schermo continua poi con “All’ultima spiaggia (2012, regia di G. Ansanelli), “Regalo a sorpresa” (2013, regia di Fabrizio Casini) ed un cameo nel film “Natale al Sud” con Massimo Boldi (2016, regia di Federico Marsicano). A teatro i suoi spettacoli “Apocalypse” prima e “Un po’ di me – genesi di un comico” dopo, registrano sempre il sold out. Nel 2016 esce il suo nuovo romanzo “Un po’ di me”, scritto a quattro mani con Carlo Negri (Sperling & Kupfer). Per la stagione teatrale 2016-2017-2018 ha proposto un nuovo spettacolo, dal titolo “Io ci sarò” con più di 140 repliche sold out nei Teatri d’Italia. Grazie al suo ecclettismo, l’artista è sempre riuscito a trovare l’appoggio del pubblico, che di lui apprezza l’estrema curiosità per i dettagli e il suo notevole spirito d’osservazione, ambedue uniti alla finta ingenuità con cui riesce sempre a strappare un sorriso a chi lo ascolta. Non c’è niente nelle parole di Giacobazzi che non sia plausibile, i punti più assurdi e gli episodi più strambi appaiono in linea con la sua storia, inserita in un contesto, quello della Romagna, con i suoi tipi bislacchi.

 

Share.

About Author

Direttore di Nordestnews.com ed Incontro

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: