UDINESE vs INTER : 1 – 2 – Le pagelle di STERA

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs INTER : 1 – 2

01/05/2022

SILVESTRI: 6
Attento e sicuro garantisce ai suoi affidabilità e stimoli. Nulla può nelle occasioni delle reti nerazzurre.
A U T O R I T A R I O

BECAO: 6
Il migliore dei tre di difesa, con la sua solita grinta e sicurezza.
E F F I C A C E

MARI’: 5,5
Impegnato a contenere avversari di elevata qualità spesso sbaglia gli anticipi, e si macchia del fallo da rigore su Dzeko.
I M P R E C I S O

PEREZ: 5,5
Soffre la velocità e l’organizzazione del gioco interista. Peccato per l’occasione sprecata nel primo tempo.
A N N U L L A T O

MOLINA: 5,5
Una partita sottotono per l’esterno argentino, mai pericoloso e spesso in ritardo in marcatura. Esce per Soppy.
I N N O C U O

ARSLAN: 5,5
Spesso fuori posizione e poco deciso nei contrasti, concede spazi eccessivi agli avversari. Cioffi prova a richiamarlo all’ordine, ma non ottiene l’effetto desiderato. Esce per Samardzic.
P O L E M I C O

WALACE: 5,5
Prova la via del gola dalla distanza più volte, ma con risultati discutibili. A centrocampo viene messo sotto dai giocatori di Inzaghi.
I M P A C C I A T O

PEREYRA: 5,5
Al rientro dopo l’infortunio non riesce a dare il solito contributo fatto di classe e qualità ai suoi compagni, esce per Jajalo.
F I A C C O

UDOGIE: 6
Un assist e molto lavoro “sporco” oggi per il giovane quinto friulano.
P R A T I C O

SUCCESS: 6
La coscia sinistra lo blocca al 25° minuto, costringendolo a lasciare il campo per Pussetto. Poco da commentare nei minuti in campo, gli infortuni continuano a limitarlo.
S V E N T U R A T O

DEULOFEU: 6,5
Anche oggi il migliore dei suoi, nonostante sia stato molto limitato dalla marcatura e dell’organizzazione difensiva dei nerazzurri.
R I L E V A N T E


PUSSETTO: 6,5
Rileva Success, infortunatosi al 25°. Non crea mola manovra, ma gli riesce comunque di segnare e di mettere pressione alla difesa avversaria.

SAMARDZIC: 6
Entra al posto di Arslan dimostrando, ce ne fosse ancora bisogno, di essere pronto per un posto da titolare.

SOPPY: 6
Subentra a Molina e nel poco tempo in campo ha quasi fatto di più dell’argentino, pur giocando molto meno.

JAJALO: s.v.
Sostituisce Pereyra dimostrandosi comunque valido e in palla.

IL MISTER: 6
Può schierare Pereyra e recupera Perez in una partita delicata sotto l’aspetto psicologico, per provare a confermare il livello raggiunto dalla squadra con lui al timone. Dopo una discussione in campo, decide di togliere Arslan e mettere in campo Samardzic dal secondo tempo. Fa i cambi cercando di far crescere tutta la rosa, ma non basta a salvare il risultato.
M O T I V A T O R E

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Stadio pieno : 7
Peccato che siano molti quelli con le sciarpe nerazzurre.


LA PARTITA:
Squadre con ambizioni decisamente diverse. Friulani dopo la roboante vittoria a Firenze in cerca di conferme con la classifica ormai tranquilla, nerazzurri in cerca di una vittoria, unico risultato possibile per rimanere agganciati al Milan che poche ore fa ha vinto contro la Fiorentina e si è portato avanti di 5 punti in classifica. Inter che non può sbagliare, dopo aver perso il recupero infrasettimanale a Bologna.

STATISTICHE:
L’Udinese non batte l’Inter in un match giocato nel girone di ritorno di Serie A TIM dal 19 maggio 2013 (5-2 a San Siro con Guidolin in panchina); l’ultima vittoria casalinga in un girone di ritorno risale invece al 23 gennaio 2011 (3-1 a Udine, sempre con Guidolin in panchina). L’Inter è la squadra che ha più goal all’attivo in campionato (72) quella che conta il maggior numero di tiri in porta (220) il maggior numero di assist (49) e il maggior numero di cross utili (266), contro le 53 reti dei bianconeri.

SINTESI: Le motivazioni fanno la differenza
La partita di oggi si appresta ad essere molto interessante per l’esito finale e le aspettative delle relative tifoserie. In campo le maglie ufficiali, con Handanovic (indimenticato portierone bianconero) che recupera tra i milanesi, e Pereyra che rientra tra i bianconeri, giocatori di qualità ed esperienza. Al 5° minuto occasione per i friulani che con una serie di rimpalli vanno debolmente alla conclusione con Pereyra che Handanovic controlla tranquillamente. All’11° minuto da corner palla perfetta di Dimarco per Perisic che anticipa tutti e colpisce di testa mandando la palla in rete per il vantaggio interista, inutile il tentato intervento di Silvestri. Ennesima rete di testa dell’Inter, che detiene il record con 17 reti stagionali. Reagisce subito la squadra bianconera che dalla distanza con Walace impegna Handanovic. Al 14° Silvestri salva su Lautaro, anticipandolo. Si fa rubare palla Molina e consente a Dimarco di involarsi in porta, Silvestri salva in corner, al 17°. Pereyra al 18° entra palla al piede in area avversaria, ma una serie di rimpalli salvano la squadra nerazzurra. Si siede a terra Success dopo uno scatto al 25°. Si riscalda Pussetto che entra al suo posto al 26°. Grande occasione al 28° per i bianconeri, Deulofeu da sinistra mette un cross per Pussetto anticipato dai difensori, sulla ribattuta Perez colpisce male mandando alto sulla traversa. Bel cross di Molina per Udogie che controlla male e accompagna la palla tra le braccia di Handanovic al 31°. I quinti friulani stanno spingendo avanti la squadra. Miracolo di Silvestri che salva su Lautaro al 35° ma sul prosieguo dell azione Marì atterra Dzeko. Marelli in ascolto Var per una la verifica, ma il fallo sembra netto. Rigore giusto, sul dischetto va Lautaro M. Palla alla destra di Silvestri, che riesce a intuire ma non parare. Il pallone va sul palo e rientra in campo toccando il guantone del portiere che così lo rimette in gioco, lesto l’argentino a ribadire di testa per il due a zero. Ritmi alti e animi che si riscaldano in questi minuti finali del primo tempo. Si va negli spogliatoi con la squadra di Inzaghi avanti di due reti, risultato giusto tutto sommato. Al rientro dagli spogliatoi un cambio tra le fila friulane, entra Samardzic. Dzeko al 50° lanciato a rete da Lautaro, spreca perdendo il passo mandando a lato. Walace dalla distanza ci prova, palla che esce di poco a lato al 51°. Lungo possesso palla friulano, friulani costretti a una manovra prolungata e lenta per cercare spazi nella trequarti nerazzurra. Al 55° Molina conclude altissimo sulla traversa. Perisic salta Molina e mette in area per Lautaro, murato dalla difesa friulana che salva in corner al 58°. Prima palla interessante di Deulofeu per i compagni, Samardzic però non riesce a sfruttarla, siamo già al 68° minuto. Gran punizione di Dedulofeu al 71° che Handanovic para alla grande, palla che finisce tra i piedi di Udogie che serve subito Pussetto che non perdona, bianconeri che riducono le distanze. Entra Soppy al 72°, seguito dai cambi di Inzaghi, dentro Correa, Vidal e l’ex Sanchez. Bravo Silvestri al 76° a chiudere sulla conclusione di Correa. Entra anche D’Ambrosio al 77° per i nerazzurri. Correa al 78° lancia Vidal in contropiede che conclude a rete, sforzo vanificato dal fuorigioco dell’argentino. Al 78° entra Jajalo per Pereyra. Handanovic all’86° salva su corner di Deulofeu. All’87° stava per entrare Gosens per Perisic, ma Barella si accascia al suolo per un problema al ginocchio e il cambio è per il giovane azzurro ma con Vecino, Gosens torna in anchina e Perisic resta in campo. Samardzic su punizione al 91° direttamente tra le braccia di Handanovic. Sanchez in area viene murato al 92°, palla in corner. Dopo una lunga serie di perdite di tempo degli interisti, finisce la partita con l’Inter che si porta a casa i 3 punti.

INTER: HANDANOVIC 6.5, SKRINIAR 6.5, DE VRIJ 6.5, DIMARCO 6.5 (D’AMBROSIO 6), DARMIAN 6, BARELLA 6.5 (VECINO s.v.), BROZOVIC 6, GAGLIARDINI 6 (VIDAL 6), PERISIC 7.5, LAUTARO M. 6.5 (CORREA 5.5), DZEKO 6 (SANCHEZ 6)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: