UDINESE vs SALERNITANA : 0-1 – Le pagelle di STERA

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs SALERNITANA : 0 – 1

20/04/2022

SILVESTRI: 6
Poco impegnato ma sempre attento, non riesce a salvare il risultato nell’ultimo minuto della partita.
S V I L I T O

BECAO: 6
Si conferma giocatore di spessore chiudendo la strada agli avversari, molto più motivati dei suoi compagni.
F O N D A T O

MARI’: 6
Le sue chiusure scongiurano il peggio, salvando anche una velenosa conclusione. Peccato si lasci trascinare all’assalto creando il varco che concede la via del goal agli avversari.
I M P E R V I O

PEREZ: 5,5
Molto distratto a inizio partita, non si distingue per una prestazione da ricordare.
S V A G A T O

SOPPY: 6
Bravo a crearsi spazi sulla sua fascia il classe 2002. A volte sembra svogliato, per poi partire in velocità e farmi rimangiare ogni brutto pensiero. Esce per leggero infortunio, al suo posto Zeegelaar.
P R O F I C U O

ARSLAN: 5
Molto in ombra il turco di germania in questa partita. Nessuna azione degna di nota, lascia il campo per Makengo.
A N O N I M O

JAJALO: 5
Davvero poco ispirato oggi l’ex palermo, che non sfrutta l’occasione di una partita da titolare. Esce per Walace.
S C I A L B O

SAMARDZIC: 5
Alla prima da titolare insiste forse troppo nel tentare la via del goal dalla distanza. Si spegne alla distanza senza farsi notare , da lui ci si aspetta molto di più. Orribile la palla persa che apre la strada al vantaggio avversario.
M O D E S T O

UDOGIE: 5
Poco ispirato, non riesce a creare gioco, solo a contenere gli avversari. Secondo tempo quasi da fantasma in campo.
S M O R Z A T O

PUSSETTO: 5,5
Al fianco di Deulofeu a conti fatti non pare essere il miglior compagno d’attacco. Dal suo piede non nasce nulla di interessante. Esce per Success.
F I A C C O

DEULOFEU: 6,5
Giocatore a tutto campo. Prova sempre ad illuminare il gioco per i compagni o con soluzioni personali al limite del narcisismo. Purtroppo è troppo solo.
I N D E F E S S O


WALACE: 6
Rileva Jajalo facendo meglio, ma senza brillare particolarmente.

MAKENGO: 6
Entra al posto di Arslan facendosi notare per grinta e carattere.

SUCCESS: 5,5
Subentra a Pussetto senza riuscire a dare il suo contributo.

ZEEGELAAR: 5
Sostituisce l’infortunato Soppy, scelta discutibile alla luce dei fatti.

IL MISTER: 5
In odore di riconferma (scelta che ritengo positiva) il giovane mister toscano mette finalmente in campo titolare, anche gioco forza, il giovane Samardzic al posto dello squalificato Pereyra. I cambi, l’impostazione e la lettura della gara sono decisamente insufficienti.
D E L U D E N T E

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Una brutta figura : 5
Ci sta perdere, ma così è poco dignitoso.


LA PARTITA: I mercoledì sono indigesti in casa bianconera.
Mercoledì di fatica per i bianconeri, in campo per il primo dei due recuperi di Serie A forzatamente saltati causa COVID. Il primo impegno vede i friulani contro la Salernitana nel recupero dell’ultima giornata di andata, la 19^. Campani rientrati prepotentemente in corsa nella lotta salvezza dopo un periodo positivo e con la vittoria fuori casa in quel di Genova, sponda blucerchiata.
L’ex Nicola vorrà provare a tenere vive le speranze di salvezza in quel di Salerno contro una squadra, quella bianconera, che gode di un periodo di grande forma fisica e agonistica, accompagnata dai risultati! Non sarà facile, visto che nelle ultime due uscite al Friuli i bianconeri hanno rifilato ben 9 goal alle malcapitate avversarie. Mi auguro anche che i friulani siano onesti giudici per la salvezza dopo aver sconfitto in serie Venezia, Empoli e Cagliari, dirette avversarie dei campani. In vista della partita contro il Bologna di domenica prossima i friulani fanno un leggero turn-over. Soppy al posto dello squalificato Molina, Samardzic alla sua prima da titolare al posto dell’infortunato Pereyra con Jajalo per Walace e Arslan per Makengo a centrocampo. Pussetto a fianco a Deulofeu in attacco mentre in difesa rientra dalla squalifica Pablo Marì. Campani con varie assenze ma molto motivati dopo un mercato di gennaio importante e un Ribery in campo dal primo minuto. Curiosità : tra gli spettatori in tribuna anche Filippo Inzaghi, fresco ex del Brescia forse già in cerca di una nuova avventura.

STATISTICHE:
Solo il Genoa segna meno dei campani (25), Friulani ultimi in quanto a km percorsi a partita. Curioso poi siano le due squadre che fanno meno possesso palla di tutta la Serie A. L’Udinese ha vinto entrambi i precedenti contro la Salernitana in Serie A, nel campionato 1998/1999; quella campana è, assieme al Modena (4/4), una delle due squadre contro cui i friulani hanno registrato il 100% di successi nella competizione.

SINTESI: Partita di cui non tenere ricordo per i nipoti.
Squadre in campo con le maglie ufficiali, clima mite e ancora raggi di soli sullo Stadio Friuli al fischio d’inizio. Perez in difficoltà, in 4 minuti perde due volte palla mettendo a rischio la porta friulana. Deulofeu si libera in area e mette un cross sul quale Arslan non riesce a colpire a dovere, corner per i friulani al 6^ minuto. Salernitana molto grintosa, motivata e decisa. In questi primi minuti provano i granata a creare gioco, friulani corti e attenti. Al 15^ minuto Deulofeu si invola sulla fascia destra ma si intestardisce palla al piede e invece di servire in area i compagni prova una conclusione che finisce di poco a lato. Pussetto servito da Deulofeu al 16^ in area, bravo Radovanovic a difendere e allontanare. Bravo Soppy a crearsi spazio sulla fascia destra e fornire un cross sul quale però nessun compagno riesce a colpire, e siamo al 26^ sempre sullo zero a zero. Al 27^ minuto Samardzic servito da Deulofeu dalla distanza impegna Sepe, che si salva con i pugni, poi la difesa allontana. Becao svirgola colpendo male in area e mandando la palla a lato, con Sepe attento, e poco dopo Samardzic prova un altra conclusione dalla distanza, questa volta altissima e fuori misura, il tutto in 2 minuti dal 28^ minuto. Partita bloccata, fanno fatica le due squadre ad impostare. Perde palla Jajalo sotto pressione, con Bonazzoli che conclude alto sulla traversa al 40^. Deulofeu prova ad involarsi tra le maglie avversarie, ma Gyomber salva al 41^. Prova di sinistro Deulofeu al 43^ conclusione debole che Sepe addomestica senza problemi. Finisce il primo tempo con la Salernitana vicina alla rete con Gyomber che manda di testa poco alto sopra la traversa un cross di Ribery. Al riposo reti inviolate, che sostanzialmente descrivono l’esito di questi primi 45^ minuti. Nessun cambio tra i 22 in campo, al Friuli si riparte con gli stessi giocatori della prima frazione. Subito avanti i bianconeri con Deulofeu che mette una bella palla al centro con Soppy che non se la sente di provare la conclusione, l’azione così sfuma. Più “aperte” le squadre in questi primi minuti del secondo tempo rispetto ai primi 45^. Ranieri al 55^ conclude con poche velleità tra le braccia di Silvestri. Al 55^ entrano Walace e Makengo. Fazio conclude di testa alto sulla traversa al 59^, sull’altro fronte Soppy si fa murare da Gyomber al 61^. Partita ancora bloccata sullo zero a zero. Al 64^ dentro Success per Pussetto. Bel cross di Deulofeu al 66^ sul quale chiude bene la difesa granata. Esce un sofferente Soppy al 69^, al suo posto Zeegelaar. Manca l’aggancio Deulofeu servito in area di testa da Bacao. Entrano Kastanos e Mikael al 72^. All’80^ Zeegelaar, servito in area da Deulofeu, conclude di poco a lato alla destra di Sepe. Zeegelaar al 82^ regala sciaguratamente palla ai granata con la quale si involano verso l’area bianconera, solo la deviazione Marì e il palo negano il vantaggio agli uomini di Nicola. Squadre stanche ora che sono molto allungate. Deulofeu calcia una punizione perfetta all’84^, bravissimo Sepe che salva in corner. Entra Verdi per i granata al 86^. Fallo di Marì al limite. All’88^ calcio di punizione per i campani, sulla palla il neo entrato Verdi, bestia nera dei friulani. Conclusione dritta sulla fronte di Becao che respinge accasciandosi a terra. Pericolo scampato. Tre minuti di recupero. Si scatena una rissa in campo per un pallone finito a lato e trattenuto da Deulofeu. Giallo per lui e per Kastanos. Samardzic si intestardisce e perde palla, scatta il contropiede granata che quattro contro due serve a Verdi, che con un tocco preciso supera Silvestri e porta in vantaggio i campani. Gettati al vento la faccia e un punto da una squadra molle e demotivata. Ingiustificabile l’atteggiamento dei friulani che perdono in casa contro una modesta avversaria.

SALERNITANA: SEPE 6.5, GYOMBER 5.5, RADOVANOVIC 6, FAZIO 6, ZORTEA 6, EDERSON 6, COULIBALY 5.5 (KASTANOS 6), BOHINEN 5.5, RANIERI 6, BONAZZOLI 6.5 (VERDI 6.5), RIBERY 6.5 (MIKAEL 6)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: