LE PAGELLE DI STERA – VERONA vs UDINESE : 4 – 0

0

LE PAGELLE DI STERA

VERONA vs UDINESE 4 – 0
13/02/2022

SILVESTRI: 6
Fa quel che può nella gara del ritorno nella sua Verona, con cui ha giocato 4 stagioni. Ciò nonostante deve raccogliere quattro palloni dalla rete.
B E R S A G L I A T O

BECAO: 6
Seconda partita consecutiva con i galloni da capitano. Tra i difensori è quello che regge meglio gli avversari, anche se non basta ad evitare il naufragio.
F I D A T O

MARI’: 5,5
Non inappuntabile la sua prestazione odierna. Soffre la scarsa copertura del centrocampo e la mobilità degli avversari.
M O R B I D O

ZEEGELAAR: 4,5
Per togliere i dubbi sulle sue qualità è bastata una squadra con attaccanti e mediani veri.
I N A D A T T O

MOLINA: 6
Primo tempo a destra, secondo a sinistra. Si fa notare per due occasioni, nella prima spreca sparando sul portiere, nella seconda colpisce in pieno la traversa.
I N T A N G I B I L E

JAJALO: 6
Ordinato e pulito, cerca di illuminare il gioco senza riuscire a concretizzare. Esce per Beto.
D E F I N I T O

WALACE: 4,5
Ma è proprio necessario farlo partire titolare? La sua lentezza e la mancanza di visione di gioco mettono sistematicamente gli avversari in superiorità numerica.
I M B A R A Z Z A N T E

MAKENGO: 5
Va bene correre, metterci impegno, non risparmiarsi energie, ma poi…? Servirebbe altro per giocare tra i PRO a mio avviso.
I N A D E G U A T O

UDOGIE: 5
Cioffi vorrebbe da lui più spinta sulla fascia, ma il giovane ex non ci riesce. Non rientra dagli spogliatoi dopo i primi 45^ minuti, sostituito da Soppy a causa di un leggero infortunio subito nel primo tempo.
A P P I A T T I T O

SUCCESS: 5,5
Bravo nel creare spazi, come già dimostrato precedentemente. Ma giocando oggi da punta risulta troppo poco incisivo. Esce per Pussetto.
I N E F F I C A C E

DEULOFEU: 6,5
Si carica, anche troppo, la squadra sulle spalle, trovando la difesa avversaria sempre pronta e reattiva. Pecca anche di eccessivo egoismo in alcuni frangenti. Eccessivamente nervoso ma mai domo, è forse l’unico che ci prova e l’ultimo ad arrendersi. Ingaggia anche un duello personale con i tifosi avversari.
O P E R O S O


SOPPY: 5,5
Rileva Udogie dal 46^ minuto senza incidere.

BETO: 5
Entra al posto di Jajalo senza macchia ne gloria.

PUSSETTO: 5
Subentra a Success.

IL MISTER: 4
Schiera Deulofeu, preferendolo a Beto in calo di rendimento. Sopperisce alla squalifica di Arslan rimettendo Walace titolare. Concede poi un altra chance all’assetto difensivo vittorioso contro il Toro, comunque sottolineando in conferenza stampa il poco spazio fin ora concesso al giovane Samardzic. Di fatto, un Deulofeu messo cosi in campo soffre l’assenza di un riferimento e Walace risulta praticamente inutile. Inserendo Beto per Jajalo prova a trasformare i suoi, con due mediani e Deulofeu trequartista. Zeegelaar completa la giornata storta che lui prova a rendere meno amara mettendo Pussetto nei minuti finali. E Samardzic?
S U R C L A S S A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

LA VENDETTA DI IGOR: 8
Gli riesce una sontuosa rivincita contro la sua ex squadra. Atteggiamento, qualità e gioco hanno sovrastato nettamente quelli della squadra da cui era stato cacciato tra varie polemiche e strascichi.

 

LA SINTESI: Incompleti e poco concreti!
Dopo la convincente vittoria contro i granata, ieri sconfitti in casa dall’arrembante Venezia, i friulani fanno visita ai dirimpettai veronesi. Scaligeri vogliosi di riprendere il percorso verso la parte alta della classifica, zebrette con l’aspirazione di dare continuità ad un periodo positivo. Clima ottimale con le squadre in campo con le divise ufficiali. Fioccano gli ex in campo e panchina. Udogie e Silvestri ora bianconeri, Barak, Tudor, Faraoni e Lasagna ora in gialloblue. Ed è subito goal : Caprari si crea spazio sulla destra andando al cross, Depaoli liberissimo a centro area batte a colpo sicuro superando Silvestri dopo solo 1^ minuto e qualche secondo! Verona che si impone in campo, friulani contratti. Al 5^ minuto Deulofeu in progressione si invola sulla fascia sinistra concludendo sull’esterno della rete, infortunandosi nell’impatto contro i cartelloni pubblicitari non riuscendo a concludere la corsa. Al 12^, con il fisico, Success gestisce palla e fa partire una conclusione potente e precisa che Montipò riesce a deviare in angolo. Al 14^ Makengo dalla distanza impegna ancora Montipò, che salva di nuovo in corner. Grande giocata Molina-Deulofeu sull’out di destra che produce un cross che nessuno riesce a correggere in porta. Walace al 16^ conclude alto sulla traversa una conclusione ambiziosa dalla trequarti. Grande intensità in campo, con l’Udinese che riesce a farsi valere dopo un inizio in sofferenza. Al 21^ minuto azione in progressione dei friulani che in velocità portano Molina alla conclusione impegnando Montipò, che salva la porta scaligera alla maniera di Garella (grande ex delle due squadre) con il piedone salva risultato. Simeone al 25^ si “beve” Marì e mette un velenoso cross in area sul quale Silvestri rimedia facendo ripartire i suoi che con Success sprecano con una conclusione alta di poco un occasione (l’ennesima negli ultimi 10 minuti) ottimale per arrivale ad un meritato pareggio. Comunque grande intensità in campo in questi primi 30 minuti, nessuno risparmia le energie. Eccolo il goal dell’ex! Al 31^ minuto pallone in area con Barak che sfrutta una serie di rimpalli favorevoli e non perdona Silvestri, mettendo il pallone nell’angolino dove il portierone non può arrivare. Proteste accorate di Deulofeu con il guardalinee er un sospetto fallo di mano in area scaligera che scatenano la reazione di Tudor, allontanato a fatica dai suoi uomini e dall’assistente dell’arbitro al 34^ minuto. Premono i friulani ma trovano un muro in gialloblue, muro che respinge anche la conclusione di Deulofeu al 36^. Ancora Deulofeu al 39^ che si vede chiudere il cross dalla difesa. Al 40^ ancora lo spagnolo che con saggezza conclude a rete liberato da Jajalo, ma Gunter salva sulla linea di porta. Si invola Deulofeu al 45^, seguito da Success, che palla al piede corre dalla propria area a quella avversaria, in un coast to coast improbabile che si spegne di fatto tra le maglie scaligere. Eccessivo l’egoismo dello spagnolo in questo frangente. Si chiudono cosi i primi 45^ minuti. Friulani puniti dalle uniche occasioni dei padroni di casa. Non si può concedere un giocatore e mezzo (Walace e Zeegelaar) agli avversari, e sprecare almeno 4 buone occasioni da rete! Servirebbero giocatori con più qualità e visione di gioco in campo. Beto assicura profondità, Deulofeu potrebbe agire da trequartista (alla De Paul per dire…), visto che comunque deve venirsi a prendere palla a centrocampo. Riuscirà Cioffi a sbrogliare la matassa nei secondi 45^? Al rientro Soppy prende il posto di Udogie, uscito malconcio a fine del rimo tempo e si mette a destra, con Molina spostato a sinistra. Animi che si scaldano, ne fanno le spese Tameze e capitan Becao, ammoniti dopo una scaramuccia al 51^. Deulofeu al 55^ entra palla al piede in area dopo uno scambio con Becao e spara a rete, Montipò, ancora una volta, salva la porta scaligera. Punizione alta sulla traversa al 57^, sempre di Deulofeu. Tudor inserisce Bessa e Faraoni al 59^ minuto. Risponde Cioffi togliendo Jajalo per Beto al 62^. Makengo va al tiro al 64^, palla che esce a sinistra del palo difeso da Montipò. Tameze indisturbato si invola sulla sinistra al 66^, difesa friulana imballata e Caprari di testa punisce Silvestri colpendo, indisturbato (e son due) di testa dal dischetto dell’area friulana, e sono tre. Dentro anche Pussetto al 71^ per Success. Risponde un minuto dopo Tudor inserendo Lasagna e Praszelik. Ancora Montipò al 76^ salvifico su Becao che da corner di testa lo impegna senza successo. Al 78^ un nervoso Deulofeu spreca una punizione, calciandola sopra la traversa, con il disappunto dei compagni di squadra. Bravo Deulofeu all’80 con un prezioso assist per Molina in area che colpisce a botta sicura mandando il pallone ad impattare sulla traversa. Gran confusione conseguente con Soppy e Beto non in grado di incidere e ancora Deulofeu che impegna Montipò, che salva in corner. Entra il greco Retzos. Arriva anche il quarto goal di giornata, sempre per gli scaligeri, con Tameze che si beve la difesa e scaraventa un bolide alle spalle dell’incolpevole Silvestri. Quattro a zero su cui riflettere tutti ampliamente sia allenatore sia giocatori e soprattutto la società, con anche la pena Watford sul groppone. Al 90^ su punizione di Deulofeu è addirittura Pussetto che devia a lato, schierato in barriera al 90^! Non vorrei essere negli spogliatoi a fine partita. Al 91^ Lasagna si invola sull’out di sinistra e conclude a rete impegnando Silvestri. Una statistica su tutte a fine partita : 6 tiri in porta contro 19 per i bianconeri! Raddrizzate le banane!!!! Finisce la tortura al 94^, con il Verona HELLAS che festeggia a centrocampo.

VERONA : MONTIPO’ 7, CASALE , GUNTER 6.5, CECCHERINI 6 (FARAONI 6), DEPAOLI 7 (RETZOS s.v.), TAMEZE 7, ILIC 6 (BESSA 6), LAZOVIC 6.5, CAPRARI 7 (PRASZELIK 6), BARAK 7, SIMEONE 6 (LASAGNA 6)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: