Protagonisti degli incontri sono alcuni tra i migliori storici italiani in grado di presentare al meglio, sia sotto il profilo scientifico che sotto quello della capacità espressiva e della divulgazione, argomenti di grande fascino e suggestione. Protagonista dell’ultimo appuntamento dal titolo “Il corpo da mostrare”, in cartellone come detto domenica 8 maggio 2022 con inizio alle ore 11.00, sarà Alberto Mario Banti, professore di Storia contemporanea all’Università di Pisa. Professore ordinario di Storia contemporanea all’Università di Pisa. Per Laterza ha pubblicato, tra gli altri, Il Risorgimento italiano (2004); Le questioni dell’età contemporanea (2010); Sublime madre nostra. La nazione italiana dal Risorgimento al fascismo (2011); Eros e virtù. Aristocratiche e borghesi da Watteau a Manet (2016); Wonderland. La cultura di massa da Walt Disney ai Pink Floyd (2017); La democrazia dei followers. Neoliberismo e cultura di massa (2020). Il ciclo Lezioni di Storia ‘Storia del Corpo’ è ideato dagli Editori Laterza e organizzato in collaborazione con il Teatro Nuovo Giovanni da Udine e con la media partnership del “Messaggero Veneto”. Info ingressi: Posto unico euro 8 Ridotto scuole euro 5

0

È una figura di culto nella scena musicale e artistica internazionale: cantautore, musicista polistrumentista e poeta, Benjamin Clementine è il terzo nome annunciato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano per la 27esima edizione del No Borders Music Festival.

Sarà il grande protagonista del “Concerto in alta quota” al Rifugio Gilberti a Sella Nevea, uno degli appuntamenti più attesi della rassegna, in programma sabato 6 agosto alle ore 14:00. I biglietti per il concerto saranno in vendita a partire dalle ore 12:00 di lunedì 9 maggio online su Ticketone.it e nei punti vendita autorizzati ticketone.

Inglese di origine ghanese, Benjamin Clementine si trasferisce a Parigi a 18 anni. Costretto a vivere tra rifugi e per strada, a causa di forti ristrettezze economiche, inizia a suonare ovunque gli sia possibile; da questa triste vicenda nasce una grande avventura. Infatti, un discografico lo nota e decide di dargli una chance.

Oggi, che di anni ne ha 34, ha due apprezzati EP all’attivo e due dischi: il primo album, At Least for Now, ha vinto il prestigioso Mercury Prize e l’ha consacrato tra le stelle della musica pop internazionale. Nel 2017 dopo l’uscita del suo secondo album, I Tell A Fly, ha collaborato coi Gorillaz di Damon Albarn.

Grazie a questi lavori Benjamin Clementine si è affermato in breve tempo come una figura di culto nella scena musicale e artistica internazionale, ricevendo agli esordi anche i più sentiti complimenti di Sir Paul McCartney durante una sua performance live al celebre programma della BBC di Jools Holland.

Per il suo timbro vocale unico e una dote compositiva fuori dal comune, Clementine è stato più volte accostato ad artisti del calibro di Aretha Franklin, Edith Piaf e Leonard Cohen, ma anche Nina Simone ed Erik Satie.

Clementine è un poeta espressionista, un musicista polistrumentista e cantautore con una presenza scenica che non passa inosservata. La sua musica è una musica profonda, malinconica, potente, che lascia

estasiati e a tratti disorientati.

Sul sito ufficiale del festival www.nobordersmusicfestival.com sono inoltre consultabili tutte le informazioni sui pacchetti speciali che includono, oltre al biglietto per il concerto, il noleggio delle escursioni con le guide naturalistiche e il pernottamento in albergo.

Dopo i concerti annunciati nelle scorse settimane che vedranno protagonisti Tommaso Paradiso e Brunori Sasi ai Laghi di Fusine, rispettivamente il 23 luglio e il 31 luglio, Benjamin Clementine è dunque il terzo nome e la prima star internazionale annunciata per la 27esima edizione del No Borders Music Festival, la storica rassegna che si tiene al confine tra Italia, Austria e Slovenia, valorizzando la musica come forma culturale e mezzo di comunicazione universale in grado di essere compreso da tutti, superando i confini linguistici, etnici, sociali e geografici. Attraverso la musica, il festival è riuscito inoltre a far scoprire a migliaia di persone alcuni dei luoghi naturalistici più incontaminati e suggestivi del comprensorio montano del Tarvisiano, ponendosi dunque come obiettivo anche la sensibilizzazione e sostenibilità ambientale della propria rassegna, essendo tra i primi a promuovere l’accesso alle aree dei concerti solamente a piedi.

Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Comune di Tarvisio, Comune di Chiusaforte, Allianz Assicurazioni, Idroelettrica Valcanale, ProntoAuto e Mastertent.

BENJAMIN CLEMENTINE

No Borders Music Festival – Concerto in alta quota

SABATO 6 AGOSTO 2022 (inizio concerto ore 14:00, apertura porte ore 11:00)

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: