BOLOGNA vs UDINESE : 2-2 – Le pagelle di STERA

0

LE PAGELLE DI STERA

BOLOGNA vs UDINESE : 2 – 2

24/04/2022

SILVESTRI: 6
Si ritrova due reti nel sacco pur non avendo dovuto particolarmente soffrire l’avversario.
A T T E N T O

BECAO: 5,5
Entra in campo solo dopo la rete subita anche per sua colpa. Anche in occasione della seconda marcatura felsinea si fa trovare fuori posizione. Molto falloso rischia più volte l’ammonizione.
S V I G O R I T O

MARI’: 6
Fa sempre valere la sua esperienza e la sua qualità. Peccato non basti ad evitare ai suoi di subire due reti sulle quali la difesa ha molte responsabilità.
R A Z I O N A L E

PEREZ: 5,5
Qualche suo errore di troppo ha spesso messo in difficoltà la squadra friulana. Meno attento del solito, confermando il calo di rendimento palesato contro la Salernitana.
C O N V I N T O

MOLINA: 5
Eccessivamente egoista nel cercare la conclusione dalla distanza, non trova gli spazi per imporsi sugli avversari. Forse stanco, di sicuro fuori giri.
D I M E S S O

ARSLAN: 6
Molto impegnato a contenere gli avversari non si fa molto notare in avanti. AL 62° esce dal campo per lasciare spazio a Samardzic.
A P P L I C A T O

WALACE: 6
Apprezzabile per la sua opera di rottura a centrocampo, non riesce mai a creare gioco, dai suoi piedi non nasce quasi mai nulla di interessante.
P R A G M A T I C O

MAKENGO: 5,5
Una giornata sotto tono per il giovane francese. Ben marcato non riesce a trovare spazi. Potrebbe fare da quinto, ma non è nelle sue corde.
S O M M E S S O

UDOGIE: 6,5
Bravo ad inserirsi tra i felsinei e andare in rete grazie all’assist di Success. Rendimento altalenante nell’arco dei 95° minuti giocati. Manca di costanza, ma è una scommessa vinta.
E F F I C A C E

SUCCESS: 7
Crea spazi per i compagni, fornendo il prezioso assist per il pareggio friulano. Segna anche la sua seconda rete stagionale, a conferma di una prestazione di tutto livello.
D E C I S I V O

DEULOFEU: 6,5
La solita partita a cui ci ha abituato lo spagnolo, fatta di qualità e grinta, con un assist all’attivo. Eccede forse nell’ostinata ricerca della rete, finendo con il risultare, a tratti, eccessivamente egoista.
D O T A T O


SAMARDZIC: 6
Rileva Arslan mettendo in mostra tocchi di classe cristallina.

PUSSETTO: s.v.
Entra al posto di Deulofeu

IL MISTER: 6
In vista del recupero con la Fiorentina non lesina le forze e mette in campo la migliore formazione possibile, per quelli che sono i suoi dettami di gioco. Peccato non insistere con Samardzic e ritardare i cambi secondo il sottoscritto.
R I S O L U T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Mihailovic : 10
L’amore dei suoi giocatori e della sua gente sono ammirevoli per un guerriero moderno a cui tutti facciamo i migliori auguri.


LA PARTITA:
Dopo l’inaspettata e alquanto criticata sconfitta casalinga nel mercoledì di recuperi contro la Salernitana (vincente anche oggi contro la Fiorentina!), i friulani, con la salvezza oramai acquisita, affrontano un altra squadra che oramai ha poco da chiedere a questo torneo, il Bologna di Mihailovic. Felsinei senza Arnautovic e con l’ex Bonifazi in campo, friulani ancora privi di Beto e Pereyra, al posto del portoghese parte titolare Success dimostratosi più funzionale di Pussetto per il gioco di Cioffi. Un virus intestinale ha messo K.o. molti rossoblue tra cui Skorupski, Vignato e Schouten, assente dalla panchina Mihailovic, in ospedale ricoverato in lotta contro la brutta malattia che lo affligge da alcuni anni, oramai. Per i friulani mercoledì prossimo ci sarà da recuperare la gara con la Fiorentina, per i felsinei quella in casa con l’Inter!

STATISTICHE:
Nelle ultime 12 sfide tra le due compagini sono sempre stati segnati almeno 2 reti. Ignacio Pussetto ha partecipato attivamente ad almeno un gol in ognuna delle tre sfide di Serie A TIM giocate contro il Bologna: due gol e un assist – inclusa la sua prima rete nel torneo (30 settembre 2018 al Dall’Ara). Nessuna squadra conta più gol dell’Udinese su sviluppo di calcio d’angolo in trasferta in questo campionato (cinque reti in questo modo fuori casa anche per Sampdoria e Roma); il Bologna, però, oltre ad essere una delle due formazioni ad aver subito meno gol da corner in questa Serie A TIM (due come la Fiorentina), non ha ancora incassato una rete in questo modo al Dall’Ara. I friulani sono la squadra che fa meno cross in serie A (141), il Bologna la squadra che ha colpito più “legni” del torneo (19). Curioso che l’arbitro, il messinese Santoro, sia lo stesso del match dello scorso anno al Friuli tra le due squadre, finito 1 a 1.

SINTESI:
Squadre in campo con le maglie ufficiali. Dopo 5 minuti di scambi e tentativi a vuoto affondano i felsinei, con Hickey che riceve sul out di sinistra e batte a rete superando Silvestri, difesa abbastanza imbarazzante in questa situazione, con Becao e Molina fuori posizione. I bianconeri sembrano ancora in campo contro la Salernitana in questi primi minuti in terra emiliana! Difficoltà a creare spazi per i friulani, solo sul lato destro del Bologna sembra ci siano possibilità per essere incisivi, in 14 minuti due occasioni per Makengo e Success, entrambe sprecate. Fase di controllo del gioco da parte dei rossoblue, come al solito i friulani lasciano il pallino agli avversari. Bravissimo Molina al 21° che riesce a sgusciare tra i difensori avversari e inventarsi una grossa occasione che solo l’intervento di un attento Bardi (che non giocava dal 2019!) riesce a sventare. Al 24° bravo Success a servire in area l’accorrente Udogie che con un dolce tocco sotto salta Bardi in uscita e mette la palla in rete per l’1 a 1 bianconero. Va in rete Orsolini al 29°, giustamente annullato per fuorigioco, l’azione costa anche il giallo a Perez per un brutto fallo su Soriano. Attacca ora a testa bassa la squadra friulana che in 2 minuti, dal 30°, staziona costantemente in area bolognese ma senza riuscire ad incidere, si esaurisce il tutto con un tiraccio di Deulofeu. La pioggia, arrivata durante il match, mette in difficoltà parecchi giocatori, che probabilmente non hanno indossato le scarpe adatte. Occasionissima in contropiede per il Bologna con Soriano che lancia Barrow in contropiede in campo aperto con il solo Walace a contrastarlo in netto affanno, spreca però il rossoblue con una conclusione che Silvestri blocca a terra, siamo al 40°. Subito dopo Molina si invola verso l’area bolognese con Success e Deulofeu che seguono l’azione ma egoisticamente conclude dalla lunga distanza con il tiro che finisce alto sopra la traversa, gesto di disappunto di Deulofeu. Altro spreco friulano, con Walace che conclude malamente dalla distanza invece di servire un conmpagno, ancora Deulofeu ad esprimere il proprio disappunto direttamente al brasiliano. Finisce la prima frazione a reti pari, confermando le statistiche con già due reti nello score. Friulani entrati male in campo ma cresciuti alla distanza, in rete due giovanissimi 19enni in cui le due Società credono molto. Stessi 22 in campo al via della seconda frazione. Pronti via e Success di testa lancia Deulofeu in contropiede seguendo l’azione. Bravo lo spagnolo a restituire palla al compagno che si era portato al centro dell’area. Stop e sinistro chirurgico del nigeriano che supera Bardi e porta avanti i friulani in quel del Dall’Ara. Friulani che, micidiali in contropiede, restituiscono agli emiliani la distrazione iniziale del primo tempo. Esagera Deulofeu che in contropiede avrebbe potuto servire un compagno ma che invece si incaponisce alla ricerca di un dribbling che non riesce, occasione sprecata al 52°. Al 56° Deulofeu sfrutta un rimpallo e si invola in contropiede concludendo malamente a lato pressato da un difensore rossoblue. Primi cambi, il Bologna mette in campo Sansone e Aebischer. Deulofeu si crea spazio sulla destra e serve Success che conclude debolmente a rete al 58°. Sansone appena entrato sfrutta un cross perfetto di Orsolini, sul quale la difesa friulana è ancora mal posizionata e mette in rete a porta vuota. Corre ai ripari Cioffi che mette Samardzic al posto di un anonimo Arslan al 62°. Molina mette una palla cattivissima nell area felsinea al 63° che Udogie, perso da De Silvestri, conclude sull esterno della rete. Al 67° Samardzic scarica su Makengo che prova la conclusione da fuori area, l’esito è da dimenticare. Duro Sansone su Becao, che dopo averne subiti molti si fa giustizia da solo, ammonizione inevitabile. Al 71° Orsolini conclude alto di testa sopra la traversa. Al 74° entrano Mbaye e Viola. Deulofeu mette in area per Udogie al 75° senza che il giovane bianconero riesca a concludere in porta. Ne segue una conclusione fuori misura dalla distanza di Walace. Bravissimo Bardi al 76° a disinnescare una conclusione di Success servito da Samardzic, salvando in corner. Murato Samardzic in area al 77°. Il Bologna ha già messo 4 forze fresche in campo, Cioffi solo una all’80°. Udogie viene fermato fallosamente da De Silvestri all’81° che viene punito con il giallo. Silvestri bravissimo a uscire dall’area ad anticipare un assist per due attaccanti avversari lasciati soli. Bellissimo assist di Samardzic per Deulofeu in area che solo un attento De Silvestri riesce a disinnescare all’83°. Entra Falcinelli per Soriano all’86°, con Pussetto al posto di Deulofeu.

BOLOGNA: BARDI 6, BONIFAZI 5.5, BINKS 5.5 (SANSONE 7), THEATE 5, DE SILVESTRI 6, SVANBERG 6 (VIOLA 6), DOMINGUEZ 5.5 (AEBISCHER 6), SORIANO 6 (FALCINELLI s.v.), HICKEY 6.5 (MBAYE 6), ORSOLINI 6.5, BARROW 5

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: