LE PAGELLE DI STERA – LAZIO vs UDINESE : 1-0 d.t.s. (Coppa ITALIA)

0

LE PAGELLE DI STERA

LAZIO vs UDINESE : 1 – 0 d.t.s. (Coppa ITALIA)
18/01/2022

SILVESTRI: 7
Molto bravo su Muriqi e Milinkovic-Savic, salva il risultato finché può.
R I N A T O

PEREZ: 6,5
Messo al centro della difesa si destreggia con personalità. Regge bene per 106^ minuti. Ciro però non perdona! Esce per Nuytinck.
S O S T A N Z I O S O

BECAO: 6,5
Pur con l’ammonizione subita nei primi minuti limita gli avanti biancocelesti con la sua grinta e personalità.
S O L I D O

ZEEGELAAR: 6
Distrazioni a parte, dimostra di potersela cavare anche a questo livello.
C O M P O S T O

UDOGIE: 6
Molto attivo sulla fascia di pertinenza nel primo tempo, si dedica più al contenimento nei successivi 75^ minuti.
S I C U R O

JAJALO: 6,5
Buona la partita dell’esperto centrocampista croato. Imposta e detta i tempi alla squadra. Esce per Arslan contestando.
G E O M E T R I C O

WALACE: 6
Al netto delle solite amnesie palla al piede, oggi si comporta bene, garantendo solidità al reparto. Esce per Makengo.
C O S C I E N Z I O S O

SOPPY: 6
Meno attiva la sua fascia nei primi 45^, esce alla distanza, correndo e spingendo per 120^.
I S P I R A T O

SAMARDZIC: 6
Prova insistentemente dalla distanza ad impensierire Reina mostrando una forte personalità. Con il passare dei minuti però cala alla distanza.
P R O M E T T E N T E

PUSSETTO: 5,5
Lampi di gioco accompagnati da momenti di apatia. Seppur mobile, non sa incidere. Esce per Nestorovski.
S P U N T A T O

SUCCESS: 7
Si muove benissimo tra le maglie avversarie, creando spazi per i propri compagni. Indomabile per gli avversari, esce per Beto. Discutibile la scelta del mister.
I N C O N T E N I B I L E

BETO: 5,5
Rileva Success senza riuscire ad imporsi sugli avversari.

ARSLAN: 6
Entra al posto di Jajalo senza infamia e senza lode.

MAKENGO: 5
Subentra a Walace.

NUYTINCK: s.v.
Da il cambio a Perez.

NESTOROVSKI: s.v.
Quinto cambio, entra al posto di Pussetto.

IL MISTER: 6
Cioffi ritorna da dove aveva timidamente e vittoriosamente iniziato lo scorso campionato, sostituendo l’indisponibile Gotti. Scelte forzate a parte, il mister da molto spazio ai giovani in rosa e recupera Silvestri con Samardzic finalmente titolare. Primo cambio e toglie il migliore in campo! Cambio logico solo se finalizzato al match di campionato contro il Genoa! Mette forze fresche per provare ad arginare la qualità dei cambi Sarriani, ma la differenza qualitativa è abbastanza evidente.
L O G I C O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Sofferenza e sostanza : 7
E’ una squadra che sa reggere l’urto degli avversari, ma non riesce a creare occasioni da rete.

LA SINTESI: La panchina fa la differenza…
Impegno di Coppa Italia nei quarti di finale della competizione. In quel di Roma contro gli aquilotti biancocelesti i friulani tornano dopo il roboante 4 a 4 maturato al 95^ minuto di campionato dello scorso 2 dicembre. Mischiano un po le carte gli allenatori, per far riposare alcuni e dare spazio ad altri meno utilizzati. Giovanissima la formazione messa in campo da Cioffi. Buon palleggio dei biancazzurri nei primi minuti, Udinese corta e attenta. Al 6^ minuto punizione dall’out di sinistra di Samardzic che scodella un bel cross sul quale Success e Soppy arrivano in ritardo, con la palla che taglia tutta l’area ed esce sul fondo. All’11^ minuto punizione copia per la Lazio, con Milinkovic-Savic che scodella un bel cross sul quale i friulani si salvano in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Muriqi svetta su tutti e impegna Silvestri che compie uno strepitoso intervento salvando la propria porta. Brivido in area bianconera al 16^ con un cross sul quale Moriqi viene anticipato non senza difficoltà da Becao, a rischio fallo da rigore non ravveduto ne dal signor Minelli ne dal VAR. Ancora Muriqi che di testa su cross di Felipe Anderson impegna Silvestri a terra al 20^. C’è quasi solo la Lazio in questo frangente. Silvestri molto bravo in uscita anticipa Anderson lanciato a rete al 22^. Soffrono sulle fasce i friulani, più dinamiche quelle dei capitolini. Altra punizione di Samardzic dall’out di sinistra ben scodellata in area, ma i laziali difendono efficacemente, siamo al 30^. Un minuto dopo Samardzic vince un contrasto a centrocampo e puntando l’area calcia verso Reina, con il pallone che esce di qualche metro alla destra della porta difesa dallo spagnolo. Grande assist di Pussetto per Success al 38^ lanciandolo a rete, Marusic salva, grande occasione per i bianconeri. Al 39^ altra conclusione dalla distanza di Samardzic, palla alta sopra la traversa. Si guadagna una posizione ai 30 metri Success al 40^. Sul pallone Samardzic che conclude alto l’ennesimo tentativo a rete. Dopo Becao viene ammonito anche Zeegelaar per un fallo su Luis Alberto. Al 44^ si infortuna Zaccagni, che aveva commesso fallo su Success che gli cade sopra sul ginocchio. Finisce a reti inviolate il primo tempo. Friulani che dopo un iniziale sofferenza sono riusciti, con il passare dei minuti, a prendere le misure agli avversari, spostando lontano dalla propria area il baricentro del gioco. Pesano i due gialli ai difensori friulani. Sarri che prepara alcuni cambi già per il rientro in campo. Entrano subito Cataldi e Raul Moro per Leiva e Zaccagni uscito malconcio alla fine dei primi 45^. Stessi 11 del primo tempo per Cioffi. Punizione dall’out di sinistra battuta da Samardzic al 47^, Walace conclude debolmente tra le braccia di Reina. Ammonito Pussetto per aver ostacolato Reina nel rinvio da fuori l’area di rigore! Success si muove rapido tra le maglie avversarie, fallo e giallo per un fallo su di lui a Luiz Felipe al 52^. Bello il siparietto al 54^ con Sarri che spiega il suo parere a Soppy del fallo appena commesso su Raul Moro. Bravo Soppy al 57^ a guadagnarsi un corner contro due avversari. Bravissimo Samardzic a mandare Success al tiro con Reina che salva in corner al 58^. Al 60^ Samardzic dalla distanza calcia a giro e Cataldi con una leggera deviazione salva in corner. Due corner consecutivi per i friulani. Success sguiscia tra le linee avversarie che è un piacere, costringe Patric al fallo da ammonizione al 63^. Si prepara Beto che al 67^ entra al posto di Success. Sarri cala il carico, al 70^ dentro Immobile. Appena entrato Ciro va al tiro, e pur se in fuorigioco calcia di poco a lato. Al 71^ grazie ad una serie di rimpalli Beto riesce a concludere a rete, Reina salva di fatto sedendosi sul pallone. Dall’ingresso di Immobile la Lazio guadagna metri. Entra Arslan per Jajalo al 76^. Risponde Sarri al 79^, dentro Hysaj. All’81^ Raul Moro dalla distanza conclude di poco a lato. 86^ minuto, occasionissima per la Lazio, prima uno strepitoso Silvestri e poi Udogie murano gli aquilotti! Scontro fortuito Soppy-Patric al 90^, doloranti a terra. Bravo Reina ad anticipare Beto in uscita al 92^. Finiscono i 4^ minuti di recupero con la Lazio che guadagna un corner sul quale Milinkovic-Savic svetta mettendo la palla fil di palo, dove Immobile manca la deviazione. Dopo le 8 reti del match in campionato, oggi finiscono i tempi regolamentari a reti bianche. Si va all’overtime! Si riparte con Makengo che prende il posto di Walace. Funziona bene finora la trappola del fuorigioco friulano che spesso mette gli avanti capitolini in disagio. Punizione dall’out sinistro di Arslan che deviata scheggia l’incrocio e finisce in angolo al 98^. Perez si gioca il giallo per fermare Felipe Anderson al 101^. Dalla punizione che ne nasce Silvestri liscia il pallone mettendo fuori tempo gli avversari, alla che finisce fuori. Dentro Romero per la Lazio al 102^. Curioso scontro Sarri-Pussetto al 104^ con il friulano spinto da Lazzari che travolge il mister laziale. Anche i primi 15^ minuti supplementari finiscono senza reti. Cambio campo per i secondi 15^. Un lampo di Immobile al 106^ servito da Cataldi fredda Perz e Silvestri e porta la Lazio in vantaggio. Beto di testa al 107^ cerca ma non trova l’incrocio dei pali. Escono Perez per Nuytinck e Pussetto per Nestorovski al 108^. Ultimo cambio per Sarri al 115^, dentro Vavro. Ultimi 5 minuti di speranza per i bianconeri, alla ricerca del pareggio per andare ai rigori. 6 a 6 i cartellini gialli, Raul Moro “vince” l’ultimo per un fallo su Soppy al 117^. Chiude in avanti la squadra biancoazzurra, non spettacolare ma concreta. Friulani che non sono riusciti a replicare la rete di Ciro. Prestazione comunque di valore, che fa ben sperare. La Lazio incontrerà il Milan ai quarti del Trofeo nazionale.

LAZIO : REINA 6.5, LAZZARI 7, PATRIC 6 (VAVRO s.v.), LUIZ FELIPE 6.5, MARUSIC 5.5 (HYSAJ 5.5), MILINKOVIC-SAVIC 7, LEIVA 6 (CATALDI 6.5), LUIS ALBERTO 5.5, ANDERSON 6.5 (ROMERO s.v.), MURIQI 6 (IMMOBILE 6.5), ZACCAGNI 6 (RAUL MORO 6.5)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: