Il cielo si tinge del tricolore da 60 anni

0

Un tricolore che solca i cieli da sessant’anni, un volo che fa battere i cuori da sessant’anni, delle figure acrobatiche che tolgono il fiato da  sessant’anni, è questo il compleanno che il 18 e il 19 settembre  le Frecce Tricolori stanno festeggiando a Rivolto assieme ad un pubblico di fedelissimi, di appassionati, di sostenitori che, seppur in numero estremamente ridotto a causa Covid, è affluito in queste due giornate nell’ aeroporto di Rivolto.

Due giorni da passare con il naso in su per ammirare prima l’omaggio di  altre pattuglie aeree straniere e successivamente per vedere il cielo friulano solcato da aerei storici fino ad arrivare ai più moderni velivoli dell’ Aeronautica Militare che con il loro rombo fanno vibrare l’aria. Ma l’attesa di tutta per loro, per le nostre Frecce Tricolori, per il nostro orgoglio nazionale che tinge i cieli di tutto il mondo con il nostro tricolore. Ed allora eccoli là i mitici Dieci, schierati in ordine davanti alla tribuna d’onore, pronti per accendere i motori e farci sognare! Per l’ occasione ogni aereo e’ stato personalizzato con una livrea diversa, ed a quanto ci viene riferito questa sarà una delle ultime manifestazioni con questo modello di aereo MB-339PAN, che poi verrà sostituito dal nuovo.

Al termine della giornata, l’attenzione del pubblico è rivolta tutta in quella striscia di asfalto dove gli aerei della PAN sono schierati per i controlli dei tecnici, l’arrivo dei piloti, l’accensione dei motori,  la sfilata davanti al pubblico , l’allineamento sulla pista per il di decollo. Per venticinque lunghi ma brevissimi minuti migliaia di occhi seguono le loro evoluzioni figure come la bomba, la scintilla, il volo folle,  il cuore, le formazioni “a diamante” e “a calice” si susseguono rapide in un cielo che si tinge continuamente dei colori della nostra bandiera.  Alla fine l’atterraggio, il passaggio davanti al loro pubblico festante e quando nell’aeroporto si spengono i motori continua lungo e caloroso l’applauso dei presenti.

La manifestazione si svolge un po’ “a porte chiuse”, nel senso che rispetto al mezzo milione di presenze delle scorse edizioni, quest’anno la partecipazione del pubblico è ridotta a circa il 10% per consentire di mantenere il distanziamento di sicurezza, per poter rispettare le direttive anti Covid ed evitare assembramenti. Obbiettivi questi che sono stati pienamente raggiunti grazie all’efficienza e all’aiuto di vari reparti delle nostre Forze Armate.

“Frecce Tricolori 1961 – 2021” è una manifestazione che tende anche a rilanciare il nostro territorio e i suoi prodotti artigianali allestendo alcuni stand gastronomici  per la degustazione di prodotti tipici come il prosciutto di San Daniele distribuito dal consorzio, del Prosecco, e molti altri prodotti tipici come salame, formaggio, lonza, speck, succhi di frutta, di piccole aziende locali riunite nel gruppo Illiria per far conoscere i loro prodotti di alta qualità.

Una giornata perfetta a partire dal meteo che inizialmente sembrava voler fare le bizze ma poi ha deciso di non fare scherzi, almeno nella giornata di sabato, per una manifestazione ben organizzata fin nei minimi particolari, eccezion fatta per l’ ubicazione troppo distante del parcheggio disabili rispetto alla zona dove gli stessi dovevano recarsi per seguire la manifestazione, fortunatamente gli addetti con la loro disponibilità hanno ridotto al minimo le problematiche permettendo a tutti di godere di questo spettacolo indescrivibile.

Share.

About Author

Direttore di Nordestnews.com ed Incontro

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: