COPPIA ITALIA – LE PAGELLE DI STERA UDINESE vs ASCOLI : 3 – 1

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs ASCOLI : 3 – 1
13/08/2021

SILVESTRI: 6
Esordio in bianconero positivo per l’ex estremo difensore dell’Hellas. Quasi sempre impegnato dalla distanza, controlla con esperienza e senza affanni. Peccato per il goal subito a fine partita.
C O N C E N T R A T O

SAMIR: 6
Affidabile e anche propositivo quando si spinge in avanti, il brasiliano non si lascia superare dagli avversari.
S I C U R O

NUYTINCK: 6
Partita di relativa tranquillità per il centrale olandese.
C O N C R E T O

STRYGER LARSEN: 6
Parte o rimane? Intanto il mister lo mette titolare come terzo di difesa. Lui ricambia con la solita grinta. Esce per De Maio.
S O D D I S F A C E N T E

MOLINA: 6,5
Si rivede in bianconero l’argentino dopo la vittoria in Coppa America. Partita senza grandi meraviglie, ma con un bel goal come premio personale.
P R A G M A T I C O

PEREYRA: 7,5
Porta in vantaggio i suoi avventandosi su un pallone regalato da Leali. Di fatto il migliore in campo del primo tempo, uomo ovunque nello scacchiere friulano, si conferma anche nel secondo. Prima come assist man per Molina e poi con il suo raddoppio, di pregevolissima fattura. Dopo aver illuminato la serata friulana, esce per fare spazio ad Arslan.
S O N T U O S O

MAKENGO: 6
La prima impressione è quella di un giocatore meno acerbo e tatticamente più utile. Partita in parole povere positiva per il giovane francese. Esce per Forestieri.
I N C R E S C E N D O

WALACE: 5,5
In difficoltà su Fabbrini e in generale molto estraneo alla manovra, con le solite imprecisioni e amnesie.
I N C O G N I T O

UDOGIE: 6
All’esordio in bianconero il giovane, fresco arrivato dall’Hellas, si dimostra un prospetto interessante, pur calando alla distanza.
P R O M E T T E N T E

PUSSETTO: 6
Si rivede dopo l’infortunio patito la scorsa stagione, facendosi notare subito per i suoi movimenti e la sua caparbietà. Sarà prezioso, questo è certo. Esce per Okaka.
P R E Z I O S O

CRISTO GONZALEZ: 4,5
Lo spagnolo, sinceramente molto atteso, nel primo tempo si rivela troppo statico mentre nel secondo di fatto scompare dai radar. Giusto sostituirlo con Deulofeu.
R I M A N D A T O

DE MAIO: 6
Rileva Stryger Larsen per dare solidità alla retroguardia.

ARSLAN: 5,5
Entra al posto di Pereyra e a parte qualche accelerazione, si fa poco notare.

DEULOFEU: 5,5
Subentra a Pussetto. Prova a calarsi subito nel nuovo ruolo da numero 10, ma senza successo.

OKAKA: 5
Prende il posto di Cristo Gonzalez e non fa rimpiangere il peggiore dei bianconeri in campo, il che è tutto dire.

FORESTIERI:
Ultimo cambio per Makengo.

IL MISTER: 6
Avevo salutato il mister a fine campionato, convinto fosse destinato a cambiare aria. E invece eccoci qui di nuovo, all’esordio stagionale in partita ufficiale contro l’Ascoli con lui e il suo 3-5-2 al timone dei primi bianconeri d’Italia. Formazione con diverse novità per questa partita di esordio, con titolare il sostituto di Musso, quel Silvestri da Verona, e con l’esordio di Udogie e Cristo Gonzalez tra i titolari. Risultato a parte, tra l’altro non sempre scontato in questa manifestazione, quel che si nota è la mancanza di qualità in manovra ed impostazione, oltre alla solita carenza in fase offensiva. Pereyra non potrà sempre risolvere le partite da solo. Tutto sommato la rosa a disposizione è ampliamente incompleta, speriamo arrivi qualche rinforzo in ogni reparto prima del 31 agosto, altrimenti per il mister le cose si faranno molto complicate. Peccato non aver visto all’opera Samardzic.
C O R I A C E O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Tifosi sugli spalti : 7
Finalmente si rivedono i tifosi allo stadio. Buon per loro che oggi i bianconeri avversari fossero Marchigiani e non Piemontesi.

LA SINTESI:
Mi si concedano 2-3 minuti di raccoglimento per superare la perdita di RDP. Tanti infatti mi sono serviti prima di capire quali fossero i bianconeri del mio cuore in campo, oggi con le nuove maglie a strisce verticali contro i bianconeri marchigiani di giallo vestiti. Inizio partita con l’Ascoli più in palla, poi al 10 minuto Leali, estremo difensore marchigiano, maramaldeggia malamente un pallone in area sul quale il Tucu si avventa spedendolo in rete per il vantaggio friulano. Ritmi bassi fino al 24^ minuto, quanto in mischia, sfruttando un rimpallo, Udogie spara un pallone interessante sul palo alla destra del battuto Leali, prima del cooling-break, necessario visti i 30 gradi della serata al Friuli. La partita si trascina senza particolari sussulti fino al fischio di Gariglio. Squadre negli spogliatoi alla fine di un primo tempo evidentemente condizionato dalla condizione e dal caldo. Secondo tempo che inizia senza sostituzioni, con Silvestri che salva alla Garellik su Bidaoui. Prova a dare ritmo alla manovra la squadra marchigiana, con i friulani un po imprecisi. Per fortuna che il tasso tecnico si fa valere pur giocando a ritmi blandi e Pereyra serve sulla corsa Molina che con un destro radente a fil di palo insacca alla spalle di Leali. 2 a zero al 53^ che dura poco, visto che il Tucu con una giocata delle sue, si smarca dal suo avversario e scarica alle spalle dell’incolpevole Leali il pallone del 3 a 0 friulano! Doppietta di Pereyra, migliore in campo senza alcun dubbio. A questo punto il mister decide di farlo riposare e inserisce forze fresche con De Maio e Arslan, l’Ascoli risponde con Saric e Baschirotto. Al 67^ Gotti decide che è ora di far sudare anche Okaka e Deulofeu, Sottil poco dopo risponde con Quaranta poco prima del secondo cooling-break di serata. Ultimo cambio in casa friulana con l’ingresso in campo di Forestieri. Da qui in poi è quasi solo Udinese, con la differenza tecnica che si fa sempre più evidente, come però a suo pari la sterilità degli avanti friulani. Al 91^ l’Ascoli accorcia su un appagata Udinese, con la rete di D’Orazio servito da Dionisi. In buona sostanza, la differenza l’ha fatta la qualità dei singoli e la diversa dimensione tecnico/tattica, con una categoria di differenza che è risultata evidente. Tra pochi giorni inizia la Serie A contro la Juventus, e per l’Udinese vista stasera le cose saranno subito ben diverse.

ASCOLI : LEALI 5,SALVI 5.5(BASCHIROTTO 5),AVLONITIS 5.5,BOTTEGHIN 6,D’ORAZIO 6,COLLOCOLO 5.5(QUARANTA s.v.),BUCHEL 5.5(SARIC s.v.),ERAMO 5 (CASTORANI s.v.),FABBRINI 6,BIDAOUI 5.5,DIONISI 6

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: