LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs LAZIO 0-1

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs LAZIO : 0 – 1
21/03/2021

MUSSO: 6,5
Commette un errore che poteva costare caro nel primo tempo. Si fa perdonare con interventi decisivi che rispecchiano le sue qualità.
S A L D O

BONIFAZI: 6
Messo al centro della difesa, si fa valere senza soffrire eccessivamente, nonostante gli arrembanti biancazzurri.
C O S C I E N Z I O S O

BECAO: 5
Troppo spesso di dimentica di essere un difensore e con una linea a 3 come quella bianconera non è ammissibile. Si scorda anche di Marusic, che non perdona. Non chiedetegli di impostare poi, la perde sicuro! Esce per Forestieri.
S O T T O M E S S O

NUYTINCK: 6
Il migliore dei suoi in difesa, si distingue sempre, anche per la precisione degli interventi.
I N S O R M O N T A B I L E

MOLINA: 6
Batterie scariche nel primo tempo per l’argentino, che ci aveva abituati a scorribande sulla fascia di tutt’altro spessore. Secondo tempo più intraprendente e propositivo.
A L T E R N A T O

DE PAUL: 6,5
Da un po di partite è meno energetico del solito, ma è comunque sempre lui a caricarsi sulle spalle la squadra e cercare di portarla oltre l’ostacolo. Oggi però non è bastato.
A F F A N N A T O

WALACE: 5
Sbaglia passaggi con una continuità imbarazzante. Anche le cose più semplici sembrano impossibili.
L E N T I S S I M O

MAKENGO: 5,5
Molto volenteroso senza essere mai risolutivo, molto fumo e poco arrosto. Esce per Nestorovski.
A C E R B O

STRYGER LARSEN: 6
Prima sulla fascia a spingere (poco) e coprire, e dopo l’uscita di Becao nella difesa a tre messo a sinistra. Fa il suo senza infamia e senza lode. Peccato lper l’occasionissima a fine primo tempo.
A S S I D U O

PEREYRA: 6
Non all’altezza delle ultime apparizioni il Tucu che soffre forse il pressing degli aquilotti e non riesce a crearsi spazi utili.
C I N T A T O

LLORENTE: 5,5
Meno nel gioco lo spagnolo oggi, che non riesce a far valere le sue lunghe leve. Esce per Okaka.
D I S A T T I V A T O

NESTOROVSKI: 6
Rileva Makengo ad inizio secondo tempo e crea movimento per i suoi, manca di poco una conclusione che poteva risultare decisiva.

OKAKA: 5,5
Entra al posto di Llorente e prova a farsi largo con il fisico, peccato per l’occasione sprecata di testa.

FORESTIERI: 6
Subentra a Becao riuscendo da subito a rinvigorire il gioco friulano.

IL MISTER: 6
Con il rientro di Bonifazi, schiera l’italiano al centro della difesa, con Makengo preferito ad Arslan. La squadra subisce il gioco dei laziali nel primo tempo. Prova a correggere il tiro inserendo Nestorovski per Makengo al rientro dagli spogliatoi e di fatto mettendo due punte, il risultato si vede. La squadra è più intraprendente. Toglie anche Becao, il peggiore tra i suoi e mette Forestieri. Ma alla fine, costa caro un primo tempo completamente mal interpretato.
A N N U L L A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

MARESCA : 4
Discutibili (è un eufemismo) molte sue decisioni, ai più parse a senso unico. Mediocre.

LA SINTESI: Non puoi regalare un tempo all’avversario….
La Lazio all’andata ci aveva detto che questa Udinese era meglio di quello che si era visto fino a quella partita. Con la vittoria a Roma i bianconeri sembravano aver preso un trend positivo in campionato, salvo smentirsi poche giornate dopo. Oggi invece la partita farà da spartiacque dopo una serie di risultati significativi dei friulani. Un deciso salto di qualità o l’ennesima delusione? Di fronte una Lazio in cerca di risalire la classifica. Minuto di raccoglimento in memoria del Luogotenente CALLIGARIS, carabiniere scomparso in settimana. Maglia fluo verde per gli aquilotti, divisa ufficiale per i friulani. Pressing molto alto dei laziali, che non lasciano impostare gioco ai friulani. Riescono ad uscire dalla propria metà campo solo grazie ad un contropiede di Makengo, che conclude alto sulla traversa. Erroraccio di Musso sulla conclusione da lontano di Luis Alberto, su cui manca il filtro di Walace, che respinge male mettendo la palla sui piedi di Immobile. Per rimediare all’errore si immola sul centravanti biancoazzurro per evitare di essere superato, infortunandosi. Bianconeri che con affanno riescono ad uscire dalle strette maglie laziali, Lazio che con Immobile spreca un ottima occasione al 20^. Il pressing sistematico dei laziali sta mettendo in grossa difficoltà i friulani, incapaci di creare, e in grado di tenere palla solo per brevi periodi. Bonifaci, su punizione di RDP, colpisce bene, troppo bene, e spedisce la palla tra le braccia di Reina. Almeno si fanno timidamente avanti le zerette al 36^. Marusic, pescato sull’out di destra tutto solo (Becao dove sei) si sistema il pallone e scarica in rete. Vantaggio meritato per i laziali. Evidente la supremazia degli aquilotti, anche in virtù della prestazione bianconera, soprattutto privi dell’apporto del Tucu e del capitano, oggi decisamente in ombra. Reina strepitoso su Stryger, negata al danese una ghiotta occasione per impattare il risultato. Finisce un primo tempo sotto di un goal per i friulani, da considerare anche positivo, visto la prestazione dei bianconeri. Si riparte con un Nestorovski in più nel motore, e i primi 2 minuti sono di marca bianconera, con una occasione capitata sulla testa a Becao, che spedisce a lato. Strepitoso RDP che in un fazzoletto prende palla e si gira, superando Reina ma colpendo il palo! Pare Gotti si sia fatto sentire negli spogliatoi, la squadra sta decisamente offrendo uno spettacolo diverso dal primo tempo. Dentro anche Okaka. Nestorovski di poco non riesce a deviare in porta un gran assist di De Paul. Poco dopo RDP impegna Reina da fuori. E’ viva la squadra friulana, resta lo sconcerto per un primo tempo da comparsa. Escalante e Akpa Akpro dentro per Inzaghi. Musso risolutivamente decisivo su Immobile lanciato a rete, le squadre sono lunghe. Entrano Correa e Pereira per i biancocelesti, rientra in campo Forestieri per i friulani. Nuytinck indirizza male su corner del capitano. Inzaghi mette dentro Musacchio per Patric. De Paul dopo una punizione respinta dalla barriera si inventa una rabona per mettere il pallone sulla testa di Okaka che la mette alta sulla traversa. Pressing e possesso palla sterili dei friulani che ce la stanno mettendo tutta. Irritanti Inzaghi ma soprattutto il Pereira laziale, che provoca ripetutamente i friulani. Peccato per una bella girata di Nestorovski, uscita a fil di palo.

LAZIO : REINA 6.5, PATRIC 6, ACERBI 6.5, RADU 6.5, LAZZARI 6.6, MILINKOVIC S. 6.5, LEIVA 6(ESCALANTE 6), ALBERTO 6.5.(PEREIRA 5), MARUSIC 7, MURIQI 5.5(AKPA AKPRO 6), IMMOBILE 5.5(CORREA 5.5)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: