LE PAGELLE DI STERA : MILAN vs UDINESE 1-1

0

LE PAGELLE DI STERA

MILAN vs UDINESE : 1 – 1
03/03/2021

MUSSO: 6,5
Chiude bene su Diaz e Castillejo nel primo tempo, si ripete alla grande nel secondo prima su Meitè e poi su Kessiè. Si ripete su Castillejo poco dopo. Nulla può sul rigore di Kessiè che fa pari e patta.
P R E G I A T O

BONIFAZI: 7
Il centrale friulano disinnesca le azioni avversarie confermando le qualità tecniche e tattiche che sta palesando da più giornate.
S I C U R O

BECAO: 7,5
Subisce un brutto fallo da Rebic che lo fa sanguinare copiosamente dal naso. Difende con la solita grinta riuscendo ad essere anche efficace. Si regala il secondo goal in Serie A sempre e solo contro il Milan.
I M P E C C A B I L E

NUYTINCK: 6,5
Usuale solidità difensiva e piedi buoni ad impostare dal basso le azioni friulane.
B A T T A G L I E R O

MOLINA: 7
Si destreggia ottimamente in difesa e quando spinge sulla fascia mette in grosse difficoltà i diavoli rossoneri.
R I L E V A N T E

DE PAUL: 6
Piuttosto impreciso rispetto ai suoi standard nei primi minuti della partita, cresce con il passare dei minuti. Gioca a ritmi insolitamente molto bassi. Forse paga il dolore patito alla gamba destra ad inizio partita.
V E L A T O

ARSLAN: 7
Eccellente nel fare da diga a centrocampo, specialmente sui tentativi di verticalizzazione dei milanisti. Gran senso tattico e personalità.
S O S T A N Z I A L E

MAKENGO: 6
Non si fa particolarmente notare in campo, anche se a fianco di Arslan ha saputo rendere sufficientemente impermeabile il centrocampo friulano. Esce per Llorente.
A T T E N D I B I L E

ZEEGELAAR: 5,5
Rientra dopo la squalifica occupandosi di coprire le folate rossonere sulla fascia e poco altro.
F I O C O

NESTOROVSKI: 6
Si divora un goal a porta praticamente vuota sparando di testa sul povero Romagnoli che riesce a respingere più che altro per mancanza di mira e cattiveria da parte del bianconero. Si rende utile in tutte le fasi di gioco, efficace anche in fase difensiva.
A P P L I C A T O

PEREYRA: 6,5
Scontata la sanzione si rivede in campo il Tucu che sa fa valere la sua qualità e tecnica a favore del gioco friulano. Esce colpito da crampi per Samir.
B A S I L A R E

LLORENTE: 6
Rileva Makengo “El Leon” aiutando la squadra ad avanzare il baricentro.

WALACE: 6
Entra al posto di Arslan per continuare il lavoro di rottura a centrocampo.

STRYGER: 4
Subentra a Zeegelaar e rovina la giornata a tutti noi tifosi bianconeri con un fallo imbarazzante in area all’ultimo secondo!

SAMIR: s.v.
Ultimo cambio di oggi per Pereyra che dura in campo solo alcuni secondi, esce per infortunio lasciando i suoi in 10.

IL MISTER: 7
Gotti ritrova Pereyra ma non può schierare Deulofeu. Commenti su DAZN che santificano la compattezza a cui ha saputo far arrivare i suoi 11 in campo. La squadra sembra avere finalmente trovato equilibri e misure, gioca corta e con personalità. I 4 cambi anche oggi fanno inizialmente la differenza, peccato che l’ultimo messo in campo si infortuni dopo pochi secondi e che Stryger commetta un errore letale, ingannando le sue scelte mirate!
T R A D I T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

SENSAZIONI POSITIVE : 7
Non fossero entrati Samir e Stryger oggi sarebbero stati 3 punti strameritati!

LA SINTESI: SFORTUNA CANAGLIA!
Mercoledi di campionato per i friulani, impegnati a San Siro in casa Milan. Rossoneri rilanciati dopo il successo a Roma, friulani usciti vincitori contro la Viola. Milan senza Ibra, friulani con Deulofeu ancora out. I gialloneri (!!!) affrontano i rossoneri che cercano di mantenere a vista la prima in classifica Inter, dal loro secondo posto in classifica. Squadre ben disposte in campo, pochi spazi per affondare in area avversaria nei primi 10 minuti. De Paul accusa un dolore muscolare alla gamba destra che crea apprensione tra le fila bianconere ma per fortuna si riprende. La prima parata è di Musso al 18^ su una conclusione dal limite di Diaz. Gran botta in piena faccia di Rebic su Becao in caduta, giudicato involontario ma da cartellino giallo. Piuttosto duri i milanisti sui friulani, cartellino arancione per Theo Hernandez per un brutto fallo su Molina. Peccato per una conclusione di Pereyra che viene murata in area dopo un perfetto assist di Molina. Musso, poi, salva di piede su Castillejo. Finisce la prima metà dell’incontro a reti inviolate. Udinese corta e compatta e rapida nelle ripartenze, come di suo solito, Milan che prova ad impostare il gioco, non senza difficoltà. Rientrano in campo le squadre, Meitè da il cambio a Tonali tra i rossoneri, uscito sofferente alla fine del primo tempo. Clamorosa l’occasione sprecata da Nestorovski al 48^, che su cross di Pereyra e con Donnarumma fuori causa, non sa angolare il colpo di testa sparandolo addosso a Romagnoli che salva sulla linea di porta. Musso si esibisce con due interventi risolutivi che salvano la sua porta dagli attacchi rossoneri. Gotti studia la mossa Llorente cambiando assetto ai friulani, esce Makengo. Al 13^ minuto del secondo tempo, il sentito e commosso saluto a Davide ASTORI. Butta nella mischia Hauge e Calabria mister Pioli. Peccato per RDP che non riesce ad essere efficace tirando malaccio a lato, sfruttando un errore milanista in difesa. Becao!!! Il brasiliano sugli sviluppi di un corner punisce Donnarumma di testa, mettendogli la palla tra le gambe. Gotti immette forze fresche, dentro Walace e Stryger. Saelemaekers al posto di Castillejo tra i rossoneri. Si allungano le squadre, fioccano occasioni mal finalizzate da entrambi le parti con il Milan che prova ad essere più incisivo. Si blocca a metà campo Pereyra colpito da crampi, prontamente sostituito da Samir. Grosso guaio per i friulani che hanno esaurito i cambi, Samir appena entrato si accascia e non ce la fa a proseguire, friulani che restano in 10. Il Milan ora è tutto spostato nella metà campo friulana alla disperata ricerca del pareggio. Ultimi minuti da cardiopalma. Stryger commette un fallo ASSURDO in area  con una inutile manata e regala il calcio di rigore ai rossoneri. Pareggiano all’ultimo secondo i diavoli, immeritatamente, per una distrazione fatale!

MILAN : DONNARUMMA 5, KALULU 6(CALABRIA 5.5), KJAER 6.5, ROMAGNOLI 6.5, HERNANDEZ 5, TONALI 6.5(MEITE’ 6), KESSIE’ 7, CASTILLEJO 6.5(SAELEMAEKERS 6), DIAZ 6(HAUGE 5), REBIC 5, LEAO 5

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: