Pordenone: Il punto

0

Alla vigilia del match infrasettimanale con il Chievo domani sera alle 19, facciamo il resoconto sui neroverdi nelle ultime partite.
Già non sono dei risultati negativi ma non possiamo dire neanche di andare a gonfie vele, purtroppo tenendo conto del mese di Febbraio il club Friulano ha totalizzato 4 punti su 5 partite giocate, 1 vittoria contro la Spal e Sabato il pareggio regalato all’Ascoli perdendo in casa contro il Vicenza e il Cittadella e in trasferta contro la Reggina.
Mettiamo in parte un secondo il discorso Ascoli per concentrarci sull impegno e la costanza con cui sta scendendo in campo questo team.
Partendo dal reparto difensivo che purtroppo non riesce a intendersi fra i centrali, molte volte nelle ripartenze avversarie riescono a chiudere il reparto difensivo, vero anche che il più delle volte riescono a farsi beffare da un singolo uomo su un passaggio alto con cui riesce a trovare la strada per la porta.
Ci sono troppi errori basilari che questo reparto commette nel momento importante di un match mettendo a rischio un risultato positivo.
il centrocampo è un reparto solo, molti giocatori che girano senza un fine, non riescono a connettere la difesa con il reparto offensivo non costruendo di conseguenza vere azioni offensive
Per l’attacco non c’è un vero finalizzatore anche qui l’azienda a venduto diverse pedine tra cui Diaw ceduto al Monza.
Ora per carità avete intenzione di fare cassa, bene, ma assicuratevi di far entrare qualcuno nel team capace di supportare e sostenere lo stesso reparto, non voglio fare nomi perché trovo questi giocatori capaci e validi malgrado al momento in squadra ci sia un po’ di caos.
Per quanto riguarda il match contro l, Ascoli Sabato, la squadra è riuscita a tenere l offensiva avversaria riuscendo a trovare il gol con Ciurria nei minuti iniziali andando poi in palla per il resto dei 80 minuti successivi.
Anziché trovare il secondo gol chiudendo il match riesce sempre a lasciare uno spiraglio aperto facendosi rimontare con azioni veramente imbarazzanti scoprendo determinate aree di gioco con la mancanza di pressing,come è successo attorno al minuto 67′ con Mosti che da solo si è trovato davanti a Perisan portando in pari il match.
Dunque appuntamento Martedì 02/03 per lo scontro col Verona di Aglietti.
Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: