LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs FIORENTINA 1-0

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs FIORENTINA : 1 – 0
28/02/2021

MUSSO: 6,5
Decisivo nel chiudere lo specchio della porta a Vlahovic, si distingue anche per uscite risolutive.
E S S E N Z I A L E

BONIFAZI: 6
Da centrale difensivo si conferma giocatore di sicuro affidamento. Ottima l’intesa con i compagni di reparto.
L U C E N T E

BECAO: 6
Gli avversari di oggi non erano di facile gestione, ma riesce a limitarne efficacemente l’azione senza particolari patemi d’animo.
I N C I S I V O

NUYTINCK: 6,5
Impiegato a sinistra nella linea difensiva friulana riesce nel comito di compattare la difesa oltre ad impostare, spesso, le ripartenze friulane.
C O S P I Q U O

MOLINA: 6
Primo tempo da freccia rossa, secondo tempo da mesto intercity per il giovane argentino. Dimostra di avere numeri e tecnica da titolare. Esce per De Maio.
S T R U T T U R A T O

DE PAUL: 6,5
Prende botte come se non ci fosse un domani. E’ quasi solo da lui che partono le azioni efficaci dei bianconeri, suo è anche l’assist per il goal vittoria di oggi.
I M P E R A T I V O

WALACE: 6
Si dovrebbe occupare di dare costrutto alla manovra, ma finisce spesso con il perdere palla o sbagliare il passaggio. Un suo maldestro liscio innesca l’unica vera occasione viola.
I N O P P O R T U N O

MAKENGO: 5,5
Tatticamente utile, tecnicamente rivedibile, questa è la mia personale impressione. Esce per Arslan.
A C E R B O

STRYGER: 5,5
Con Molina a destra si dedica di coprire la fascia opposta, non riuscendo ad incidere.
I N V O L T O

LLORENTE: 5
In ombra per quasi tutti i 75 minuti giocati. Qualche sponda e null’altro. Esce per Braaf.
S M O R T O

NESTOROVSKI: 6,5
Si danna l’anima correndo per tutta la trequarti, a volte anche esagerando con l’impulsività. Gli riesce di segnare il goal vittoria facendosi puntualmente trovare in area.
D I L I G E N T E

ARSLAN: 6
Rileva Makengo mettendo subito la squadra in condizione di avanzare efficacemente il baricentro.

BRAAF: 6
Entra al posto di Llorente il giovane olandese per il suo esordio in bianconero. Buoni spunti in velocità e tecnica evidenti sono le prime impressioni.

DE MAIO: s.v.
Subentra a Molina.

IL MISTER: 6,5
Costretto dalle assenze a schierare una formazione rimaneggiata senza snaturare il credo tattico. Molina per Zeegelaar, Nestorovski per Deulofeu, scelte quasi obbligate d’altronde. La squadra gioca contratta e subisce molto il palleggio dei toscani. Nella speranza di vitalizzare la squadra mette Arslan al posto di Makengo. Fa esordire Braaf per uno spento Llorente. Come successo a Parma la settimana scorsa, con i cambi migliora il rendimento dei suoi. Se è una scelta strategica, merita il voto in più.
P E R S U A S I V O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

RE-START : 7
Sperimentata oggi al FRIULI una nuova tecnologia che tramite una scheda indossata da ogni singolo spettatore darà la possibilità di verificare che venga mantenuta la distanza di sicurezza prevista dalle attuali disposizioni in materia di contenimento della pandemia COVID. Questo nella speranza di trovare una soluzione valida che consenta di riportare, anche se in numero ridotto, di nuovo tifosi allo stadio.

LA SINTESI: MASSIMO RISULTATO CON TROPPO SFORZO
Partita delicata per i friulani oggi opposti ai gigliati toscani, a pari punti in classifica. Molte le defezioni in casa friulana. Deulofeu e Ouwejan out per infortunio, Pereyra e Zeegelaar per squalifica di fatto privano i bianconeri di due dei migliori giocatori dell’ultimo periodo. Fiorentina inizialmente padrona del gioco, esce dal guscio la squadra friulana dopo i primi 20 minuti giocati senza grossi rischi, con Stryger illuminato da RDP che impegna Dragowski. Partita nervosa, molti passaggi a centrocampo. Difese alte e ben posizionate, con leggero predominio dei toscani. Imbavagliati gli attaccanti, cercano i centrocampisti di creare qualcosa dalla distanza. Walace e Makengo dimostrano di non essere in palla, ma del brasiliano già si sapeva. Prima frazione che si chiude a reti inviolate. Nestorovski un po’ troppo nervoso. Secondo tempo che riparte senza cambi. Friulani che denotano mancanza di struttura tecnica dalla metà campo in su, non riescono a costruire. Molina spara alto una buona occasione dal limite. Nestorovski eccede nella smania di fare assist quando avrebbe potuto tirare, e spreca un passaggio improbabile per Makengo. Musso salva a tu per tu su Vlahovic, che sfrutta un liscio di Walace (!!!). Pare comincino ad allungarsi le squadre. Tra i viola entra Kokorin. Per i friulani dentro Arslan. Al 26 minuto sembra sia arrivato il momento dell’esordio di Braaf, che in panchina ha appena indossato la numero 21. Entra al 30^ al posto di Llorente, a secco anche oggi. Viola che mettono forze fresche in campo, dentro Caceres e Amrabat. Ritmi comunque blandi. Si aprono varchi che i bianconeri provano a sfruttare prima con Arslan e poi con De Paul, con entrambi che concludono alto sopra la traversa gigliata. Perfetto cross di RDP e palla sulla testa di Nestorovski che deve solo spingerla sotto le gambe di Dragowski per il vantaggio friulano al 85^. Prandelli prova subito a raddrizzarla mettendo dentro Montiel e Borca Valero mentre Gotti mette De Maio dentro per Molina. Finisce così, con i friulani che ritornano alla vittoria anche grazie alle sostituzioni.

FIORENTINA : DRAGOWSKI 6.5, MILENKOVIC 5, PEZZELLA 6(MONTIEL s.v.), MARTINEZ QUARTA 6.5, MALCUIT 6(CACERES s.v.), EYSSERIC 5.5(BORCA VALERO s.v.), PULGAR 6, CASTROVILLI 5.5(AMRABAT s.v.) , BIRAGHI 6, RIBERY 6.5(KOKORIN 5.5), VLAHOVIC 5

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: