LE PAGELLE DI STERA – UDINESE vs INTER : 0-0

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs INTER : 0 – 0
23/01/2021

MUSSO: 6,5
Attentissimo e superlativo su Martinez nel primo tempo ritorna ad esprimersi sui livelli a lui più congeniali.
I N C I S I V O

BONIFAZI: 6,5
Contro il mostro Lukaku riesce ad arginarne movimenti e pericolosità. Si fa anche vedere timidamente in avanti. Esce per De Maio.
S O L I D O

BECAO: 6
Disattenzione e pressapochismo sanguinario iniziale che poteva costare caro il suo, ma Musso ci mette la toppa. Si risveglia dal torpore e sfodera una prestazione di assoluto livello.
S C O S S O

SAMIR: 6,5
Sempre puntuale nelle marcature ed efficace nei contrasti, il brasiliano si distingue dalla media.
A D E G U A T O

STRYGER: 6
Prestazione di sostanza per il danese, impegnato a contenere le frecce nerazzurre. Esce per Molina.
A S S E S T A T O

DE PAUL: 6
Si rivela sempre utile nel possesso palla, costringendo spesso gli avversari al fallo. I suoi dribbling fanno paura e si vede, ma oggi non riesce a cavare dal cilindro il colpo a sorpresa.
I N D O M A B I L E

ARSLAN: 6
Ammonito troppo presto a causa della grinta con cui va sui contrasti, rischia spesso il secondo giallo per la foga con cui si disimpegna tra le linee dei milanesi. Gotti non vuole rischiare e lo cambia con Walace.
C O M B A T T I V O

ZEEGELAAR: 6
L’olandese aveva il compito di limitare il gioco agli avversari, senza strafare ha fatto il suo fino al cambio con Nuytinck.
L I N D O

PEREYRA: 6
Rimesso sulla trequarti, il tucu si dimostra utilissimo per la costruzione della manovra friulana. All’uscita di Deulofeu, avanza a fianco di KL15 ma quando ormai sembra avere poca benzina.
E D I F I C A N T E

DEULOFEU: 6
Litiga spesso con la palla nel tentativo di addomesticarla e nei 60^ minuti in campo non riesce a rendersi ne pericoloso ne utile. Esce per Mandragora.
N A R C O T I C O

LASAGNA: 6
Pochissimi spazi oggi per KL15 in quella che potrebbe essere la sua ultima in bianconero.
I P O T E C A T O

WALACE: 5,5
Rileva Arslan dimostrando di avere meno tecnica del turco. Commette errori banali sia in appoggio che in costruzione.

MANDRAGORA: 6
Entra al posto di Deulofeu mettendo ordine a centrocampo.

DE MAIO: 6
Subentra a Bonifazi.

MOLINA: s.v.
Prende il posto di Zeegelaar.

NUYTINCK: s.v.
Ultimo cambio, rientra l’olandese, dopo l’infortunio, al posto di Striger.

IL MISTER: 7
Oggi chiude un intero girone alla guida dei friulani, con uno score deludente e preoccupante. Per l’incontro con la corazzata milanese mette in campo due punte e il solito 3(5)5(3)2. E’ però costretto a togliere il buon Arslan a rischio seconda ammonizione già al 33^. I suoi si difendono in modo ordinato e riescono anche ad uscire dalla propria metà campo palla al piede. Cambia Bonifazi (tra i migliori) con De Maio, personalmente non ne capisco il motivo. Riesce ad ingabbiare la propria porta contro la squadra che era sempre andata in goal in campionato.
D I S T I N T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

CONTE : 4
Si fa espellere al 90^. Nervosismo eccessivo per uno che dovrebbe dimostrare sempre qualcosa in più degli altri visto anche il lauto compenso che riceve. Sinceramente, non comprendo l’abissale differenza di salario con i suoi colleghi.

LA SINTESI:
Ultima giornata del girone di andata 2020/2021.Allo Stadio Friuli bianconeri contro i nerazzurri, secondi in campionato, con uno score dei friulani che in casa è da piena retrocessione. Potrebbe essere anche l’ultima in bianconero per KL15, che le voci di mercato danno in partenza per Verona sponda Hellas. Giornata piovosa ma campo che pare reggere ottimamente. Maglie ufficiali per le due compagini in campo. Inter che inizia bassa, lasciando il pallino ai friulani, ma sono i nerazzurri ad andare in rete con Martinez, pescato però in fuorigioco. KL15 al 12^ conclude altissimo sopra la traversa. Buona la manovra friulana e ottima l’occasione su cross di RDP che Stryger manda di testa sopra la traversa. Errore clamoroso di Becao in disimpegno che offre una grossa occasione a Martinez su cui Musso si supera e manda in corner. Entra Walace per Arslan. Udinese accorta e coperta, Inter sorniona. Ammonito Samir costretto a placcare Lukaku. Vidal impegna Musso dalla distanza. Primo tempo a reti bianche, con l’Inter più pericolosa, ma friulani attenti e ordinati. Secondo tempo che inizia senza cambi e con l’Inter che spinge subito forte. Poi ritmi lenti, fino ad un lampo bianconero, con Pereyra che non riesce a concludere a dovere. Entrano Mandragora e De Maio. De Paul calcia di poco a lato di poco una ghiotta occasione. Corre ai ripari Conte con un triplo cambio, dentro Sanchez, Perisic e Sensi. Gioco molto spezzettato in queste fasi della partita. Dentro Molina assieme al tanto agognato rientro di Nuytinck. Molto corti e compatti i friulani, offrono pochi spazi ma per contro non riescono ad impostare. Finisce a reti inviolate. I due punti conquistati in settimana contro due avversarie di peso danno una misura di tutto rilievo sulla qualità del gioco dei friulani. Inviolato lo Stadio Friuli in due partite consecutive non è cosa di tutti i giorni.

INTER : HANDANOVIC 6, SKRINIAR 6, DE VRIJ 6.5, BASTONI 5.5, HAKIMI 5.5, BARELLA 5.5, BROZOVIC 6, VIDAL 5.5(SENSI 6), YOUNG 5.5(PERISIC 6), MARTINEZ 5.5(SANCHEZ 6), LUKAKU 6

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: