DE PAUL ACCENDE, MANDRAGORA SPEGNE L’ UDINESE

0

Udinese Sampdoria una gara tra due squadre che dovrebbero avere più punti. Una bella partita da parte di entrambe le squadre, più pericolosa l’Udinese nella prima metà ma più sprecona. C’è Lasagna come Penelope fà e disfa, il bravo ragazzo bianconero, al centro di molte voci di mercato non si fà distrarre, fa ammattire la difesa della Samp ma al momento di concludere le inventa tutte per sbagliare ed è bravo perchè a volte non è facile. Poi c’è De Paul che invece sbaglia niente, illumina e solo la dea Eupalla gli nega un gol da cineteca per poi fargliene trovare uno con 2 rimpalli, ma i Gotti boys come sempre sprecano troppo, bravo quanto volete l’ estremo doriano ma da 50 cm, con il portiere a terra la palla deve entrare senza se e senza ma.  Poi c’è Ranieri che cambia ed annichilisce l’Udinese con una pressione offensiva che porta al gol del 2 a 1. Bella e sprecona l’Udinese per 60 minuti, accesa da De Paul e poi spenta dopo il gol su rigore causato da Mandragora. Ora  servono punti che non stanno arrivando, serve cattiveria, bisogna usare il fioretto in mezzo al campo e la spada nelle 2 aree, magari senza azzoppare gli avversari regalandogli rigori ed imparando a marcare sui cross. Una squadra da 50 punti potenziali si ritrova a dover fare molto meglio al ritorno per potersi salvare, il che non è difficile ma ci riuscirà? Gotti quando ha avuto la squadra al completo ha fatto vedere la miglior Udinese degli ultimi anni, ma per i miracoli non si è ancora attrezzato e senza un puntero che veda la porta sarà dura anche perchè non sarà facile far punti con le 2 nerazzurre…

Share.

About Author

Direttore di Nordestnews.com ed Incontro

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: