LE PAGELLE DI STERA : FIORENTINA vs UDINESE 3 – 2

0

LE PAGELLE DI STERA

FIORENTINA vs UDINESE 3 – 2
25/10/2020

NICOLAS: 5
La difesa balla troppo, e le colpe del brasiliano sono evidenti. Due reti subite in 20 minuti non sono un caso. Il terzo goal subito sugella una prestazione in cui si contano zero parate…fate voi!
I N S I C U R O

BECAO: 5
In affanno nella sfida con BIRAGHI e in generale contro i viola che si presentano sulla sua zona. Riesce a prendere meglio le contromisure nel secondo temo, per fortuna.
I N A F F A N N O

DE MAIO: 5
Primi 20 minuti horribilis, in cui la difesa affonda sotto i colpi dei toscani, troppo liberi di fare. Sul terzo goal toscano poi non sa “mordere” a dovere sull’attaccante che infila NICOLAS senza trovare opposizione.
D I S T R A T T O

SAMIR: 5,5
Il migliore del trio difensivo, prova come al solito anche a spingersi in avanti, ma per farlo lascia la fascia spesso sguarnita e questo finché si difende a 3 non va bene.
I M P R E C I S O

MOLINA: 5,5
Prima da titolare per il giovane argentino che parte con il piede giusto, ma alla lunga si perde e commette leggerezze in marcatura, una delle quali costa il terzo goal dei viola. Buona la sua intesa con RDP.
P R O M E T T E N T E

DE PAUL: 6,5
Senza le sue giocate e la sua grinta, probabilmente saremmo retrocessi negli anni passati e ora una squadra di basso spessore, è evidente! E’ solo grazie a lui che si crea qualcosa, l’unico che porta palla con un idea di gioco. Da una sua giocata il cross per la rete del 2 a 1 di OKAKA e molte delle migliori giocate friulane.
I M P R E S C I N D I B I L E

ARSLAN: 5
Partita molto promettente visti i primi palloni calciati ben gestiti. Si lascia però sopraffare dal nervoso per la situazione negativa della squadra che gli costano l’ammonizione dopo una serie di falli e la progressiva scomparsa dal campo. Logica soluzione la sostituzione con WALACE, a mio parere scelta non azzeccata.
A M B I G U O

PEREYRA: 5,5
In una partita dinamica e fisica come quella di oggi, forse è l’unico in evidente fuori posto. Non riesce quasi mai a fare la sua parte. Esce per FORESTIERI.
S C A R I C O

OUWEJAN: 5,5
Spinge e difende, ma i suoi cross si perdono nel nulla. Esce per PUSSETTO, dopo una prova poco convincente.
I M B A L L A T O

LASAGNA: 5
Spreca un contropiede molto promettente per lentezza per poi sprecare un occasione regalatagli da un erroraccio di DRAGOWSKI che non sa spingere in rete. Vivo e intraprendente, si fa però murare dall’estremo viola una ghiotta occasione in contropiede. Prima di uscire per DEULOFEU arriva in ritardo su un bel cross di Nacho.
I N S A P O R E

OKAKA: 6,5
Non gli si può negare volontà e voglia di fare, almeno quelle, ma non convince. Grazie ad un caparbio RDP sigla il suo primo goal di stagione di testa, perfettamente servito davanti alla porta dei toscani. Vederlo palleggiare però mette tristezza. DRAGOWSKI gli nega il raddoppio con un intervento strepitoso ma gli riesce sullo scadere il colpo per la doppietta sempre di testa.
C A P A R B I O

WALACE: 5
Rileva ARSLAN e si rivela bravo a perdere palloni e scarso nel contrastare gli avversari…MAKENGO NO?!?

PUSSETTO: 6
Entra al posto di OUWEJAN e mette subito grinta e qualità in campo.

DEULOFEU: 6
Subentra a KL15 con alcune belle progressioni e una conclusione a rete disinnescata da DRAGOWSKI.

FORESTIERI: s.v.
Da il cambio a PEREYRA, suo il cross per il raddoppio di OKAKA

BONIFAZI: s.v.
Ultimo cambio di GOTTI per l’esordio del giovane italiano al posto di SAMIR.

IL MISTER: 5
Quasi tutte “prime scelte” oggi in campo, a parte forse per gli attaccanti. E sono loro la prima nota negativa, neanche a volere avere per forza ragione! Fino al doppio vantaggio viola, sprecano palle come succede ormai spesso e da troppo tempo (siamo la squadra che fa più cross in serie A…). La squadra soffre troppo le giocate sulla fascia dei toscani, e solo la qualità di alcuni bianconeri consente di accorciare sui gigliati prima del suono della campanella del primo tempo: le idee sembrano poche! Prova ne è il terzo goal subito subito dopo l’intervallo, a sottolineare che non sa trasmettere a modo energie mentali ai suoi. Con i cambi trasforma la squadra prima in 442 e poi 433, che potrebbe (dovrebbe) essere più consona al materiale umano a disposizione. Ennesimo cambio di modulo con l’ingresso di BONIFAZI e FORESTIERI con un abbozzo di 343. Troppo tardi i cambi, troppo tardi il cambio modulo, troppo tardi! Forse il mister non è il più adatto a questa formazione!?!? Inizio a pensarlo, troppi punti persi per mancanza di attributi!
A M B I G U O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

LA LUNGA SERIE NERA A FIRENZE: 4
Firenze per i friulani è un tabù da troppi anni.

LA SINTESI:
Quinta di campionato per i friulani che nel preserale a Firenze si presentano con una formazione scontata contro l’ex IACHINI, sulla graticola. La buona stella mette out BORJA VALERO e RIBERY ma non basta! Contropiede “sprecato” da LASAGNA che avrebbe potuto fare male ai viola e come vuole la migliore tradizione goal subito. Difesa imbambolata e Castrovilli tutto solo al centro dell’area batte un incolpevole NICOLAS. Poco dopo DRAGOSKI commette una leggerezza che purtroppo per noi il “solito” LASAGNA spreca malamente. Certo che vedere 2 parametri zero come BONAVENTURA e CALLEJON in campo tra i toscani…Come marca l’Udinese in area oggi è un enigma e MILENKIVIC ringrazia per il raddoppio. Fiorentina più in palla dei bianconeri, concede poco e mantiene il pallino del gioco. KL15 si fa murare da DRAGOWSKI dopo una bella azione in velocità. Infortunio per il viola PEZZELLA ed esordio per QUARTA che ne prende il posto. Vola sulla fascia RDP e con un cross al fulmicotone mette OKAKA in condizione di perforare l’estremo difensore viola con una decisa testata vincente (per fortuna questa volta non la sbaglia!). Primo tempo che lascia ben sperare per un risultato positivo dopo i primi 20 minuti in apnea. Purtroppo però è la Fiorentina ad entrare in campo più decisa nella seconda parte, e il terzo goal, sempre con CASTROVILLI, ne è la logica conclusione. Primi cambi tra i friulani, fuori gli spenti OUWEJAN e ARSLAN, e dentro WALACE (MAKENGO no?) e PUSSETTO. Miracolo di DRAGOWSKI su OKAKA che nega a Stefano di realizzare la doppietta. I toscani cambiano l’attacco, dentro KOUAME e CUTRONE per CALLEJON e VLAHOVIC. Gotti prova a fare male all’avversario inserendo al 25 minuto DEULOFEU per uno spento KL15 con il modulo 443 dopo aver cambiato in 442 in corsa. DRAGOWSKI si oppone da campione a DEULOFEU su una sua bella conclusione dal limite. Dentro forze fresche per i viola, entrano VENUTI e PULGAR per LIROLA e BONAVENTURA. Fase di gioco convulsa negli ultimi 20 di gioco. Entrano FORESTIERI e l’esordiente BONIFAZI per una disperata ricerca di profondità da parte di GOTTI. OKAKA riaccorcia allo scadere sempre di testa su cross di FORESTIERI. Ma oltre agli ultimi minuti di forte pressing bianconero, con alcune occasioni sprecate malamente forse per stanchezza, il risultato non cambia. Da rilevare che NICOLAS nel secondo tempo è stato praticamente inoperoso dopo la rete del 3 a 1 in apertura. Tutto sommato una sofferenza il secondo tempo viola, ma la banda bianconera ne esce sconfitta.

FIORENTINA : DRAGOWSKI 7, MILENKOVIC 7, PEZZELLA 6 (QUARTA 6), CACERES 6, LIROLA 6.5 (VENUTI sv), BONAVENTURA 6 (PULGAR sv), AMRABAT 7, CASTROVILLI 7.5, BIRAGHI 6.5, CALLEJON 5.5 (CUTRONE sv), VLAHOVIC 5 (KOUAME sv)

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: