LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs PARMA 3 – 2

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs PARMA 3 – 2
18/10/2020

NICOLAS: 4,5
Preferito a SCUFFET per sostituire MUSSO infortunatosi in Nazionale lascia decisamente perplessi sul vantaggio ducale, fermo impassibile guarda la conclusione di HERNANI infilarsi alla sua destra. Altre sue insicurezze rischiano di costare caro.
I N S I C U R O

DE MAIO: 6,5
Ancora una volta perno della difesa friulana, si erge a granitico e invalicabile baluardo, su cui gli attacchi parmensi, fatte salve le due fortunose conclusioni a rete, si imbattono inutilmente.
S O L I D O

SAMIR: 6,5
Riequilibra il match con una imperiosa stoccata di testa in area avversaria e concorre alle due fasi in modo efficace.
V A L I D O

BECAO: 6
Incolpevole sulla deviazione che aiuta il vantaggio parmense. Sembra un pò fragile fisicamente, accusa spesso il colpo ma non lesina mai l’impegno. Alcune distrazioni però le dovrebbe evitare.
U T I L E

ARSLAN: 6
Gioca con più scioltezza del solito, è già più padrone del campo. Convince ma senza regalare giocate decisive, forse anche per carenza di terminali efficaci. Esce per MAKENGO.
P O T E N Z I A L E

PEREYRA: 6,5
Corona una prova di spessore siglando di rapina il goal del 2 a 1 dopo una partita in cui ha dimostrato di poter collaborare a far fare il salto di qualità a questa squadra.
Q U A L I T A T I V O

DE PAUL: 6,5
Messo a giocare in un centrocampo con più qualità, riesce a dialogare meglio con i compagni di reparto, e si presenta spesso alla conclusione, oggi però senza la necessaria fortuna. L’intesa con ARSLAN e soprattutto con PEREYRA potrà dare buoni risultati.
C O S T A N T E

OUWEJAN: 6,5
Giocatore a tutta fascia che personalmente già preferisco a SEMA per continuità e qualità. Interessanti alcune sue progressioni e giocate. Esce per FORESTIERI.
S O S T A N Z I O S O

TER AVEST: 6
Finalmente una prova positiva. Si fa notare soprattutto per saggezza tattica e abnegazione in fase difensiva.
P O S I T I V O

LASAGNA: 6
Partita con pochi elementi di valutazione, a parte il solito movimento, ma pochi palloni giocati e giocabili. Esce per fare posto a PUSSETTO.
I N E F F I C A C E

OKAKA: 5
Servito da DE PAUL per una schiacciata da pallavolo a rete, la scaraventa su SEPE, che poco avrebbe potuto fare contro un attaccante vero messo in quella condizione. Troppi errori che lo lasciano a zero goal in campionato. Come ciliegina sulla torta si esibisce in un tentativo di rovesciata in area che finisce con una scarpata a SAMIR messo KO.
P A L L I D O

MAKENGO: 6
Rileva ARSLAN per il suo esordio in serie A e impressiona favorevolmente, sicuramente una scelta promettente.

PUSSETTO: 6,5
Entra al posto di LASAGNA per il ritorno in Friuli e si regala una serata da incorniciare con un supergoal dal limite.

DEULOFEU: 6
Subentra a PEREYRA per il suo esordio in bianconero e si vede subito che è di un altra categoria, per come si muove e per come si impegna.

FORESTIERI: s.v.
Da il cambio a OUWEJAN.

IL MISTER: 6,5
Formazione con l’unica novità OUWEJAN, me con in testa una squadra diversa, e si capisce dai cambi nel secondo tempo. Ora che ha a disposizione giocatori di categoria, sarebbe anche il caso di provare qualcosa di diverso in termini di modulo e interpreti. Speriamo che gli ultimi arrivati si rendano fisicamente disponibili in breve tempo, la casella reti fatte langue altrimenti, anche per i troppi errori fin ora commessi.
L U C I D O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

LA SECONDA MAGLIA: 9
Bellissima la seconda maglia dei friulani dedicata ai Fogolars Furlans sparsi in tutto il mondo, un bel blue e giallo, colori del Friuli, con fascia diagonale riportante i nomi delle sedi.

LA SINTESI: DA ZERO A 3 IN UNA SOLA PARTITA (GOAL E PUNTI…)!!!
Alla quarta stagionale, l’Udinese affronta un Parma falcidiato da defezioni per COVID, almeno questo dicono i giornali, a guardare la formazione non sembrano mancare pezzi da novanta a meno di non considerare tale INGLESE, CORNELIUS pareggia l’assenza di MUSSO. Panchine corte per entrambe le compagini, e Udinese c he schiera NICOLAS al posto dell’infortunato MUSSO.
Squadre contratte e poco dinamiche in avvio, poi l’Udinese prende il pallino del gioco per alcuni minuti, fino all’ennesimo spreco, questa volta ad opera di OKAKA e goal subito, come da miglior tradizione, ad opera di HERNANI, causa anche una sfortunata deviazione di BECAO e l’assenza ingiustificata di NICOLAS. Per fortuna SAMIR la riequilibra subito. Le due squadre si animano e il pallone inizia a scorrere più fluido sul tappeto verde del Friuli. Leggero predominio bianconero, ma senza mai arrivare ad essere incisivi sottoporta. Peccato poi per una ottima occasione sui piedi di OUWEJAN murato da un difensore ducale dopo un ottimo servizio del solito RDP.
Secondo tempo che prende il via con gli stessi interpreti del primo, con il Parma che si rende pericoloso ma che con un errore di KURTIC e la deviazione in rete di IACOPONI, permette a PEREYRA di portare in vantaggio i friulani.
La squadra friulana gioca, e meglio del Parma, ma non riesce a finalizzare, ed ecco che i ducali trovano il pareggio grazie anche ad un estremo difensore bianconero non impeccabile. Girandola di cambi ed esordiscono tra le fila dei friulani MAKENGO, PUSSETTO e DEULOFEU .
Eurogoal di Nacho PUSSETTO che porta i friulani sul meritato 3 a 2 per una vittoria tutto sommato meritata ma anche forse troppo sudata.

PARMA : SEPE 6, LAURINI 6, IACOPONI 4.5, GAGLIOLO 6, PEZZELLA 5.5, HERNANI 6.5(GRASSI s.v.), BRUGMAN 6(CYPRIEN 6), KURTIC 5.5(SOHM 6), KUCKA 6, KARAMOH 6.5, GERVINHO 5.5

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: