LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs INTER 0 – 2

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE – INTER 0 – 2
02/02/2020

MUSSO: 6
Fa sue alcune bordate da fuori area ma su LUKAKU può far poco sul vantaggio interista. Parata monstre su LUKAKU a difesa dell’1 a 0 ma purtroppo sulla fuga fortunosa di Sanchez può solo commettere fallo da rigore che LUKAKU puntualmente trasforma.
T O N I C O

NUYTINCK: 6,5
Giganteggia sia in marcatura che nella difesa degli spazi, viene rimpiazzato da JAJALO.
C A P A R B I O

BECAO: 6
A parte qualche alleggerimento fuori misura, regge l’urto interista ordinato e concentrato fino al 90′.
F O N D A T O

DE MAIO: 6
Centrale al posto di TROOST oggi si fa apprezzare per interventi precisi e decisivi, anche se non riesce ad evitare la sconfitta.
T A N G I B I L E

STRYGER LARSEN: 6,5
L’intesa sulla destra con Rodrigo fa vedere i sorci verdi agli avversari, cala nella ripresa ma di sicuro gioca senza risparmiarsi.
P A R T E C I P E

SEMA: 5,5
Troppo spesso fuori posizione, si fa perdonare per alcune puntate in avanti che hanno poca fortuna per questione di centimetri. Esce per far posto a ZEEGELAAR.
I N T E R M I T T E N T E

MANDRAGORA: 7
Importantissimo nel suo ruolo, lodevole la grinta e la foga che mette nel coprire i suoi spazi prova anche la via del goal.
C O S P I C U O

FOFANA: 7
Primo tempo da sfinimento, corre a tutto campo, imposta e si propone in avanti con pericolosità. Stremato lascia il posto a Teo.
S M I S U R A T O

DE PAUL: 7,5
Playmaker a tutto campo l’argentino ha l’argento vivo addosso, non lesina energie e si propone costantemente, forse per riscattare la partita dell’andata… forse per farsi pubblicità per la prossima campagna acquisti.
P R E G E V O L E

LASAGNA: 6
Instancabile nelle costanti ripartenze che fanno soffrire Skriniar e compagni, ma non riesce ad essere decisivo come dovrebbe essere un attaccante.
M A N C H E V O L E

OKAKA: 6
Il mastino bianconero regge spesso l’urto difensivo interista da solo, per far alzare la squadra oggi dinamica e compatta fino a che le energie fisiche e nervose reggono. Continua però a mancare nella fase di cui dovrebbe fare la differenza.
S M A N I O S O

ZEEGELAAR: 6
Subentra a SEMA per il suo esordio bis in maglia bianconera e si posiziona al posto di Bram.

JAJALO: s.v.
Da il cambio a NUYTINCK nel tentativo di cercare di dare più ordine all’impostazione.

TEODORCZYK : s.v.
Prende il posto di FOFANA.

IL MISTER: 7
Primo tempo da Atomic Team, carichi a molla, concentrati e sfortunati in più di una occasione, sicuramente mettendo alle corde i nerazzurri per buona parte dei primi 45 minuti.
Compatti e dinamici come oggi, metterebbero in difficoltà la qualunque. Purtroppo però la panchina lunga ce l’ha l’Inter. Con i cambi azzeccati e disponibili, Conte schiaccia la tribù friulana sottomettendola nel gioco e nel risultato mettendo una volta in più in risalto le lacune in fase conclusiva dei friulani, che vanificano il lodevole lavoro e impegno degli altri reparti. Ma non per mancanza di impegno, giammai, ma per evidenti limiti tecnici.
B I A S I M A B I L E

INTER : PADELLI 7, SKRINIAR 6, DE VRIJ 6,5, BASTONI 6, MOSES 6,5 (D’AMBROSIO s.v.), BARELLA 6,5, VECINO 5,5, YOUNG 6, ERIKSEN 6 (BROZOVIC 6), LUKAKU 6,5, ESPOSITO 6 (SANCHEZ 6,5)

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: