ODISSEA, ODISSEE! liberamente tratto da Omero e tanti altri autori dopo di lui

0

REALIZZAZIONE: CIVICA ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA NICO PEPE

L’Odissea è p


arte del corpus fondativo della letteratura e cultura occidentali, ed è forse il poema classico più amato poiché è stato capace di nutrire l’immaginario collettivo attraverso i secoli con la sua molteplicità di suggestioni, di varianti e di riletture. Il lungo e pericoloso viaggio di ritorno di Ulisse, uno degli artefici della guerra di Troia, l’eroe (o anti eroe per certi aspetti) che vaga per mari sconosciuti e spesso ostili, contiene un fascino irresistibile anche per la difficoltà oggettiva di catalogazione. È riduttivo attribuire all’Odissea le caratteristiche di un racconto avventuroso o fantastico: il testo si presta a diversi piani di lettura pur contenendo elementi romanzeschi e fiabeschi, tensione epica e lirismo sono indissolubilmente intrecciati. Per millenni l’Odissea, nel suo rappresentare il desiderio del ritorno a casa, parola dietro la quale c’è un universo cui ciascuno ha la possibilità di dare volto e significato, ha sollecitato e ispirato poeti, letterati, drammaturghi, pittori musicisti… Da Pascoli a Joyce, da Derek Walcott a Cesare Pavese, da Kavafis, a Monteverdi da Savinio a Böcklin…

Claudio de Maglio

Share.

About Author

Leave A Reply

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: