LE PAGELLE DI STERA : UDINESE – SUDTIROL 3-1

0

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE – SUDTIROL 3 – 1
18/08/2019

MUSSO: 6,5
Esordio in completo aranciofluo per il giovane estremo argentino.Risponde da far suo ai tentativi degli Alto Atesini, nulla può contro il goal del pareggio di Morosini.
P R E S E N T E

SAMIR: 6
Il neo convocato dalla nazionale verdeoro si esprime sui livelli di sempre, senza infamia e senza lode tentando anche la via del goal con un colpo di testa alquanto innoquo.
A T T E N T O

TROOST-EKONG: 6
Difende e dirige la difesa con la capacità riconosciutagli, anche se l’avversario era di quelli non irrestitibili.
G R A N I T I C O

STRYGER LARSEN: 6
Spinge sulla fascia da laterale destro ma spesso sbaglia l’ultimo passaggio, spostato a sinistra nel secondo tempo garantisce supporto e consistenza.
I M P R E S C I N D I B I L E

OPOKU: 5,5
Falloso nei suoi interventi e spesso ingenuo nelle sue giocate, sembra sempre voler fare cose oltre le proprie capacità! Uscito FOFANA viene spostato a centrocampo e serve l’assist per il primo di Mandragora.
I N C O M P L E T O

JAJALO: 6
Oh ma guarda, un regista in campo finalmente. Mette ordine al gioco bianconero, gioca con tecnica e tattica.
P R E Z I O S O

MANDRAGORA: 6,5
Il solito, no non quello dell’Under21 no no, quello che gioca per l’Udinese, viene il dubbio abbia un gemello!!E il gol che si mangia a centro area da solo con uno strabico colpo di testa nel primo tempo…? Il secondo tempo si regala due colpi dei suoi, con staffilate di sinistro che infrangono il muro difensivo altoatesino e segnando una rara doppietta.
R I V E D I B I L E

DE PAUL: 6
Ancora a Udine, ancora speriamo per un anno…oggi però è eccessivamente lezioso, cerca la giocata senza provare le cose semplici, a volte più efficaci, ma sempre l’unico che può illuminare il gioco con sue invenzioni per gli attaccanti.
E F F I C A C E

FOFANA: 5,5
Crea movimento a centrocampo, cercando di fare avanzare il pallino del gioco. Nel secondo tempo è calato alla distanza, tanto da sbagliare lo sbagliabile e regalare il goal agli avversari.
S T R A L U N A T O

LASAGNA: 6
Il capitano non riesce a giocare come vorrebbe, come sa, come potrebbe, colpa sua o della squadra? Al secondo tempo l’ardua sentenza che lo vede rompere il ghiaccio e portare avanti i suoi, poi le solite corse i soliti scatti…il solito Lasagna.
A B U L I C O

PUSSETTO: 6
Il più mobile dei suoi nel primo tempo, corre e si danna l’anima in un ruolo non suo.Finchè regge è il più dinamico dei suoi.
I N D O M I T O

BECAO: 6
Esordio in maglia bianconera per il brasiliano che rileva Fofana. Mette ordine sulla fascia, mostrando buon piede e padronanza della posizione.
F U T U R I B I L E

NESTOROVSKI: s.v.
Entra al posto di Pussetto per dare freschezza al reparto avanzato senza incidere.

BARAK: s.v.
Subentra ad un esausto De Paul.

IL MISTER: 7
E si ricomincia! Mi sarei aspettato una squadra più consistente nel primo tempo là davanti, Lasagna sembrava inpantanato nelle maglie degli Alto Atesini, serviva spostare decisamente il pallino del gioco più verso la porta dei biancorossi se si vuole sfondare la rete. ed ecco che nel secondo tempo si vede la squadra proiettata con piglio e grinta verso la rete avversaria, con 3 goal all’attivo e uno al passivo (per una dormita collettiva). Non è male come iniziio, se non altro aleno la prima quest’anno è vinta.
C O R I A C E O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

PIERPAOLO MARINO: 9
Per un romantico come me, vederlo seguire la squadra da bordo campo mi riempie di speranza e fiducia…speriamo di non sbagliarmi.

Share.

About Author

Leave A Reply

*