Un vento di note al Cro

0

PORDENONE – Come un vento di note, la musica entra al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano in un’occasione unica: per un’intera giornata il 5 aprile l’atrio dell’ingresso centrale dell’Istituto sarà pervaso dal pianoforte, in una maratona pianistica tra classica, jazz e cross over. Sarà un piano a mezza coda a portare la musica anche in questi spazi, luoghi di passaggio, solitamente abitati dalla fretta e dalla preoccupazione. Per una giornata la musica proverà a portare uno squarcio inaspettato suggerendo che qualcosa di inedito e di autentico può arrivare in modo impensabile senza offrire alternative ma una diversa leggerezza. Nessun intento consolatorio, quanto un’occasione per introdurre nella giornata una variazione e un’apertura a qualcosa di imprevisto: è questa la suggestione che la musica più di altri linguaggi riesce a portare, senza alcuna spiegazione.

A esibirsi saranno pianisti professionisti e allievi di diverse età e generi musicali, in una giornata che vuole sparigliare le abitudini; l’iniziativa è organizzata dal Comitato Piano City di Pordenone in collaborazione con l’associazione Gocne onlus (Gruppo Oncologico Cooperativo del Nord Est), all’equipe dell’Area Giovani del Cro di Aviano e grazie all’ospitalità della Direzione Generale del Cro. L’appuntamento sarà concentrato in una giornata, con il concerto il mattino dalle 10 e il pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30 nell’atrio dell’ingresso, per poi proseguire dalle 16.30 con l’esibizione pianistica nel Salone del secondo piano, dedicata ai pazienti e ai loro familiari. Si tratta di un’iniziativa inserita nel cartellone Aspettando Piano City Pordenone, patrocinata dai Comuni di Pordenone, Valvasone Arzene, San Vito al Tagliamento e Sacile, e realizzata con il sostegno di Fondazione Friuli, con il contributo di Friulovest Banca, Health Aid, e dei partner tecnici MP Poles, Visivart, Wasabit, Regìa Comunicazione e Office Solutions.

La maratona pianistica è curata dal Comitato Piano City Pordenone e vedrà esibirsi musicisti provenienti dall’universo della musica classica, del jazz e del cross over, maestri e allievi che si alterneranno al pianoforte: sono Gaia Arena, Alberto Bressan, Bruno Cesselli, Paolo Corsini, Juri Dal Dan, Gianni Della Libera, Daniele Labelli, Marina Miani, Matteo Perlin, Gianpaolo Rinaldi, Filippo Alberto Rosso, Anna Zanforlini, Maria Zanforlini. Al termine della jam session per l’intero pubblico che si imbatte nella struttura sanitaria, il concerto si sposterà al secondo piano del reparto degenze, rivolto particolarmente a pazienti e parenti, ai sanitari e agli operatori.

 

Share.

About Author

Leave A Reply

*