Cinemazero, sulle tracce dell’avventura. Omaggio ad Hugo Pratt

0

Cinemazero, sulle tracce dell’avventura. Omaggio ad Hugo PrattContinua anche quest’anno la collaborazione tra Cinemazero e Il volo del jazz, rassegna che ospita musicisti da tutto il mondo, che inaugura la sua quattordicesima edizione con un’anteprima imperdibile venerdì 28 settembre alle 21.00 in SalaGrande a Cinemazero.

Sarà, infatti, Sulle tracce dell’avventura. Omaggio ad Hugo Pratt ad aprire il programma del festival che si propone di presentare al pubblico un jazz senza confini, un evento multimediale ideato e curato da Pino Ninfa che prevede una performance di musica e fotografia, incentrato sul tema dell’avventura, immaginaria ed immaginata.

Sul palco anche Giovanni Falzone (batteria ed elettronica) e Alessandro Rossi (batteria ed elettronica) che accompagneranno con la loro musica il suggestivo viaggio che porterà lo spettatore a incontrare l’avventura sotto varie forme, creando un connubio intrigante e stimolante con le immagini all’insegna di una passione comune che li lega a Pino Ninfa: il jazz.

Un percorso ad immagini che racconta in nove capitoli i viaggi che risuonano dei luoghi dei personaggi prattiani, dal già citato Corto Maltese agli Scorpioni del deserto, come l’Argentina e il Tango, L’Etiopia e i suoi deserti del sud, Cuba, gli Stati Uniti, il poeta Rimbaud e Venezia, insieme a una serie di ritratti fatti a Pratt nella sua casa studio in Svizzera.

Il progetto, rende omaggio alla creatività e alla fantasia del suo veneziano di adozione, che a Venezia ha dedicato molte delle sue strisce e dove ha ambientato molte delle storie che vedono protagonista il suo celebre alter ego, Corto Maltese, flemmatico marinaio, come lui instancabile viaggiatore e romantico sognatore.

 

Nel vocabolario privato di Hugo Pratt la parola avventura è sicuramente quella che amava di più, quella che riempiva con più significati, quella che lo ha accompagnato anche quando stava immobile e non c’era una nuova partenza a sollecitare la sua fantasia. (…) Con questo sentimento prattiano, Pino Ninfa ha concepito questa performance e il suo lavoro artistico, che esprime attraverso la fotografia, alimentandola di sostanza pittorica e simbolica. Guardando le fotografie di Ninfa è palese quanto ami le opere e il vivere di Pratt, che vengono evocati con un sentimento poetico, seguendo le tracce lasciate dal Maestro” (Vincenzo Mollica).

 

Biglietto unico: 10,00€

Per acquistare il biglietto: www.cinemazero.it

Share.

About Author

Leave A Reply

*