La Rivoluzione russa Da Djagilev all’Astrattismo (1898-1922)

0


A Palazzo Attems (GO) Petzenstein capolavori dai grandi musei russi
In Borgo Castello reading di musica e letteratura russa e concerti

Per raccontare la Rivoluzione nel mondo delle arti

Domenica 25 febbraio alle ore 17.30
in Borgo Castello il secondo appuntamento con il Reading di Sara Alzetta

Ulteriori informazioni e immagini: www.studioesseci.net
La rivoluzione russa prosegue in mostra a Palazzo Attems Petzenstein e in altri luoghi della città. Le visite guidate gratuite (si paga solo il biglietto d’ingresso alla mostra) si tengono il sabato e la domenica alle ore 16 (tranne prima domenica del mese).
Domenica 25 febbraio alle ore 17.30 nella Sala Conferenze di Borgo Castello 13, si terrà lo spettacolo “RIVOLUZIONE!” con l’attrice Sara Alzetta e il maestro Francesco De Luisa al piano. Un reading in musica delle pagine più coinvolgenti della grande letteratura russa partendo da Dostoveskij per arrivare al periodo della rivoluzione d’ottobre.
Tolstoj, Cechov, Vladìmir Majakovskij, Boris Pasternak, autori che per noi europei sono i paradigmi dell’anima russa vengono letti dalla bravissima Sara Alzetta. Lo spettacolo intende proporre un viaggio, breve, di parole scritte e racconti, fatti storici e riflessioni intorno a questo mondo che ha avuto tanto peso sulla nostra storia.

Sono passati 100 anni dalla Rivoluzione Russa, quell’evento di cui si è detto che ha sconvolto il mondo. Fino a qualche anno fa la Rivoluzione d’Ottobre, idolatrata o vituperata, era considerata se non l’evento uno degli eventi epocali del secolo scorso. Oggi le molte iniziative in Italia e all’estero che celebrano l’anniversario, hanno il merito di trarre dal dimenticatoio della storia, un’intera, straordinaria stagione della cultura russa. Per più di mezzo secolo, fra la metà dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, nello sterminato paese si verifica una vera esplosione intellettuale. Nella letteratura ci sono Vladìmir Majakovskij, Anna Achmatova, Marina Cvetaeva, Boris Pasternak, Aleksandr Blok, Osip Mandel’stam, nel teatro Anton Cechov, Vsevolod Mejerchol’d e Konstantin Stanislavskij. Per non parlare della musica e dell’arte figurativa.
L’ingresso agli eventi è gratuito.

Share.

About Author

Leave A Reply

*