A PALLA FERMA….A MIO MODESTO PARERE.

0

STIN CALMUS!

Serata speciale quella del 30 Novembre 2017.

L’Udinese 1896 festeggia il suo compleanno, nella cornice dello Stadio Friuli (Dacia Arena).

E lo fa incontrando il Perugia, per la sfida di Coppa Italia valida per i sedicesimi di finale del torneo italico, anno 2017/18.

Mistero Oddo mette in campo una formazione diversa da quella con cui ha esordito, nello stesso Stadio, domenica scorsa contro il Napoli, perdendo di misura, ma con una prestazione di tutto rispetto davanti alla capolista del campionato.

In porta confermato SCUFFET, con una difesa schierata a 3 con Capitan DANILO al centro, NUYTINCK e STRYGER LARSEN laterali.

A centrocampo WIDMER, FOFANA, BALIC JANKTO e PEZZELLA, alle spalle delle due punte MAXI LOPEZ e LASAGNA.

Parte bene la squadra bianconera in rete con Danilo e che raddopia su rigore con Maxi Lopez per un fallo su Lasagna, che firma la tripletta al 40minuto, prima di farsi bucare da Cerri su rigore, per un fallo di mano di Nuytinck.

Si va al riposo sul 3 a 1 per i friulani, micidiali davanti, ma distratti nella propria mediana.

Fortuna vuole che però la squadra bianconera mette subito la partita sul binario giusto con il secondo goal di Maxi Lopez al 49minuto.

Sul 4 a 1 ancora amnesie difensive fanno avvicinare al pareggio i perugini, che vanno sul 4 a 2 con un goal di Bianco.

Mossa di Oddo che toglie un buon Balic per dare spazio ad Ingelsson e rete del 4 a 3 di Mustacchio, con la difesa bianconera ancora in affanno e imbarazzante contro una squadra di Serie B.

Ma la pressione friulana frutta un altro calcio di rigore al 63minuto, per un fallo di mano in area umbra, che Maxi Lopez batte segnando il 5 a 3 (terzo goal della serata per lui!).

La forbice si espande quando Maxi Lopez, ancora lui, segna il suo personale 4 goal della serata e porta il risultato sul roboante e tennistico 6 a 3.

Esce Pezzella per crampi e lascia il posto al giovanissimo Bochniewicz, poi anche Lasagna che lascia il posto ad Ewandro.

Arriva un altro goal, per fortuna bianconero, il 7 a 3 lo firma Ingelsson con un bel colpo malcino al sette da furori area.

Jankto poi realizza l’8 rete friulana, per il risultato finale di 8 a 3 per la squadra bianconera.

A leggere lo score, verrebbe da dire grandi cose, sulla squadra e sul nuovo assetto tattico/tecnico.

Ma a voler essere realisticie critici, analizzando la fase difensiva a tratti imbarazzante con ben 3 goal subiti, grazie a buone parate di Scuffet, eviterei di gioire troppo, anche vista la caratura dell’avversario odierno.

Oddo gol otto!

Speriamo che i bomber, in letargo ultimamente, si siano svegliati, e che da Lunedi sera a Crotone si veda una squadra concreta e vincente anche in campionato, per ora accontentiamoci di avanzare agli Ottavi di Coppia Italia, che regalano la sfida contro il Napoli, di sicuro un avversario impegnativo, se non addirittura proibitivo, per poter sperare nella finale.

Share.

About Author

Leave A Reply

*