ANTONELLO VENDITTI UNPLUGGED STASERA A VILLA MANIN

0

Un concerto-evento straordinario in esclusiva per il nord-est, organizzato da Euritmica.

Il cantautore torna in Friuli Venezia-Giulia con la prima data del suo mini-tour. La splendida Villa Manin di Passariano di Codroipo (Ud) si appresta ad ospitare uno dei concerti più attesi dell’estate 2017: Antonello Venditticon il suo Unplugged Tour si esibirà sabato 15 luglio, con inizio alle ore 21:30, sul palco allestito nello scenografico Cortile d’Onore della dimora dogale, nella prima data di quella che sarà una travolgente esperienza acustica e visiva. L’evento è organizzato da Euritmica in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia e Villa Manin – Ente regionale per il patrimonio culturale FVG – ERPAC.

Biglietti disponibili online su VivaTicket e, il giorno del concerto, alla cassa di Villa Manin (porta orientale – unico ingresso per accedere al concerto), aperta a partire dalle ore 19:00.

 

La rarità di questa serie di concerti è in primis il repertorio: una vasta raccolta di grandi successi che hanno segnato la fama di uno dei cantautori più acclamati dal pubblico italiano. L’ulteriore elemento attrattivo sarà l’accurata scelta dellelocation, ovvero dei luoghi italiani dalla rara bellezza e quanto mai suggestivi eVenditti ha scelto proprio Villa Manin come primo palco di questo prezioso tour. Il cantautore, con il suo pianoforte,sarà accompagnato da un quartetto di musicisti, composto da: Danilo Cherni, tastiere; Angelo Abate, tastiere;Alessandro Canini, batteria, basso, chitarra; Amedeo Bianchi sax, tastiere.

Le altre prestigiose location del tour sono: il Parco Archeologico Nazionale di Vulci, il 2 agosto, il Teatro Antico di Tindari, il 6 agosto, il Teatro Provinciale di Partanna, l‘8 Agosto e l’Anfiteatro di Zafferana Etnea (CT), il 10 Agosto.

 

Il cantautore romano ripercorrerà così la sua carriera nota dopo nota, dagli esordi del Folkstudio arrivando alle canzoni tratte dai suoi lavori più recenti, tra cui: Tortugadel 2015.

La carriera di Venditti è decollata dopo le esperienze del Folkstudio, dove ha conosciuto i membri del suo primo quartetto: I Giovani del Folk, formato da:Francesco De GregoriGiorgio Lo Cascio,Ernesto Bassignano. Il duo De Gregori-Venditti pubblica il primo (e unico) album:Theorius Campus, contenente il grande capolavoro Roma Capoccia. Dal disco: Lilly  la sua tradizione di cantautore romano si alterna con ballate acustiche come Attila e la stella e canzoni ironiche e pungenti come Penna a sfera. La carriera di Venditti da quel momento è in continua ascesa. Crea una sua etichetta discografia negli anni ottanta, la Heinz, registrando tre album: Sotto la pioggia (1982), Cuore(1984), Venditti e segreti (1986), collaborando anche con il famoso sassofonista e cantautore Enzo Avitabile. Da ricordare il suo primo enorme concerto live al Circo Massimo nel 1983 e il sodalizio artistico con Gato Barbieri, al suo fianco, con il suo „urlo di sax“ (come lo ha definito lo stesso Venditti), in Modena,Piove su Roma Che fantastica storia è la vita. Sicuramente questi passaggi della sua storica carriera saranno fortemente presenti durante i concerti del tour Unplugged.

 

In occasione del festival Onde Mediterranee del 2016, il live di Venditti a Cervignano del Friuli ha realizzato il tutto esaurito, con oltre 2.000 spettatori, ed anche l‘evento di quest’anno si sta avviando verso il sold-out, grazie anche all’enorme seguito che l’artista ha sempre avuto e continua ad avere.

Share.

About Author

Leave A Reply

*