“LA LA LAND”, LEGGEREZZA CONSAPEVOLE

0

 

In corsa agli Oscar con ben 14 nomination, “La La Land”​ è da oggi al cinema!

La notte dell’anteprima mondiale, alla Mostra del cinema di Venezia, ero davvero davvero in trepidante attesa. Avevo seguito con grande interesse gli aggiornamenti su “La La Land” e non stavo più nella pelle. Emma Stone e Ryan Gosling mi avevano conquistato con la loro chimica perfetta in “Crazy stupid love” e il regista Damien Chazelle mi aveva fermamente convinto con “Whiplash”. Sapevo che si trattava di un musical e avevo una vaga idea della trama, ma non volevo saperne di più. Mi fidavo, mi fidavo e basta.
Ricordo che durante il film ho riso, ho pianto, ho guardato le espressioni stupite e incantate di chi era in sala con me. Ero continuamente sorpresa dalle emozioni che stavo provando e avrei voluto che tutta quella meraviglia non finisse mai. È stato tutto così magico, così magico.
“La La Land” non è solo una storia d’amore, non è solo un musical ben fatto. Quello che c’è dietro è molto più profondo, molto più grande. Parla di sogni infranti e ricomposti, di passione, ma anche di solitudine. L’atmosfera leggera e piena di colori vivaci, ricca di riferimenti al cinema del passato, è solo una cornice, una cornice perfetta. E il modo in cui si conclude, il crescendo di sensazioni contrastanti che provoca, è semplicemente indimenticabile.
Mia e Sebastian entreranno nel vostro cuore senza neanche accorgervene, riusciranno a emozionarvi anche se il loro sogno non è il vostro. Perché , come ha detto Emma Stone, questo è un film per sognatori.

Share.

About Author

Leave A Reply

*