Tavole Divine al Ca’ del Poggio

0

Si conclude a San Pietro di Feletto “Tavole Divine”, il tour itinerante, ideato dal Club Magnar Ben per incontrare chef, prodotti e donne di mondo del vino e di talento dell’Alpe Adria. L’evento era stato programmato per fine novembre al ristorante Vecchio Mulino di Onè di Fonte della famiglia Vanzetto, purtroppo distrutto da un incendio doloso poche settimane fa.

Maurizio Potocnik e Cristiana Sparvoli, ideatori della rassegna, hanno comunque voluto tener fede all’appuntamento, per testimoniare la vicinanza del mondo della ristorazione a Leopoldo Vanzetto.

E grazie all’ospitalità della famiglia Stocco, il Gran Galà si terrà ugualmente nella suggestiva e panoramica location del Relais, che da anni propone con successo lo slogan: “Dove il Prosecco incontra il Mare”.

Perciò la donna del vino della serata sarà la giovane Isabella Bisol, che esprime la propria passione per le bollicine collaborando attivamente nella conduzione dell’azienda di famiglia, la Ruggeri, storica cantina di Valdobbiadene fondata 61 anni fa e oggi condotta da Paolo Bisol, padre di Isabella.

L’eleganza delle bollicine Ruggeri sarà a confronto con il glamour della moda Made in Italy, rappresentata a Tavole Divine dalla stilista Roberta Scarpa, veneziana di origine (il suo simbolo è il Moretto di Venezia) ma trevigiana di adozione, titolare della “Dressing Spa” di Silea, con cui da anni firma raffinate collezioni pret-à-porter, apprezzate per la grande cura dei dettagli e le ricerca di nuovi tessuti, espressione della inconfondibile abilità sartoriale italiana.

S’incrociano così nelle colline del Prosecco DOCG Conegliano Valdobbiadene, storie, emozioni, chef e prodotti.

Leopoldo Vanzetto e la moglie Vally, con la brigata di cucina del Ca’ del Poggio, capitanata da Marco Stocco chef e Alberto in sala, saranno interpreti di un menu emozionale: piccoli e sfiziosi apetizer, tortino scampi e gamberi al latte di mandorle e sakura, capasanta con pancetta croccante-radicchio di Treviso ed emulsione di arance, risotto al porro e crema di gamberi e brodo all’arancio, picatina di branzino con radicchio in tempura e pinoli tostati.

I dolci saranno preparati da Vally, pasticcera di gran fama. Nella carta dei vini una selezione di casa Ruggeri, tra cui etichette molto celebrate come “Vecchie Viti”, proveniente da una selezione di uva da viti di 80/100 anni, e il “Giustino B” , che rappresenta l’appassionata ricerca della famiglia per la qualità.

L’evento ideato dall’Associazione Culturale Club Magnar Ben sarà supportato da Altamarca associazione territoriale, Banca Mediolanum e Bonaventura Maschio Prime Uve. Vista l’unicità della serata è prevista la partecipazione di molti ristoratori e gourmet appassionati dell’alta cucina trevigiana.

Share.

About Author

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: